L’UNCI ha conferito al Gruppo Sentieri Gussago l’attestato di Benemerito 2017

Gruppo sentieri premio unci novembre 2017

Brescia ribadisce la sua vocazione alla solidarietà e all’assistenza verso il prossimo in difficoltà. La tradizione di altruismo e generosità si è specchiata domenica nelle associazioni e nelle persone che hanno ricevuto i riconoscimenti di merito dell’Unione Nazionale Cavalieri d’Italia, sodalizio nazionale che riunisce quanti sono stati insigniti della massima onorificenza della Repubblica Italiana. L’associazione è stata costituita per promuovere attraverso i cavalieri la cultura della convivenza civile e della rettitudine morale.

Ad impreziosire la cerimonia di consegna dei riconoscimenti è stata la presenza del presidente provinciale Unci Bruno Croveglia, dei consiglieri del direttivo e dell’assessore all’Istruzione Roberta Morelli in rappresentanza del Comune di Brescia. Il Premio bontà è stato appannaggio della Fondazione don Tarcisio Festa di Iseo che affianca i giovani nella formazione e nel lavoro. Le benemerenze personali sono state conferite a Diego Marangoni, Luigi Bonetti, Mirko Busi, Ferruccio Barbi e Luigi Maione mentre gli attestati di benemerito sono stati consegnati al Gruppo Sentieri Gussago che si occupa anche di Protezione Civile, agli Alpini di Rudiano e alla Banda cittadina di Darfo Boario.

I premi dal valore economico platonico, hanno un significato morale incommensurabile «perchè esaltano gli sforzi di chi si prodiga a dare risposte incisive ai bisogni della società – ha sottolineato Roberta Morelli -: gratificano l’impegno delle diverse realtà che si mettono al servizio del prossimo. È fondamentale mettere in evidenze le buone azioni così da incentivare l’effetto emulazione».

Anche il sindaco di Gussago Giovanni Coccoli intervenuto alla cerimonia con il presidente del Gruppo Sentieri Renato Cola, ha rimarcato «che la comunità è orgogliosa del premio conferito a un gruppo, che lavora tutti i giorni nel silenzio, curando i sentieri di montagna ma che è sempre disponibile per missioni di emergenza e di solidarietà». Tra queste spicca l’impegno per Serrapetrona, località nelle Marche colpita dal terremoto che riceverà un nuovo aiuto da Gussago, dopo i finanziamenti erogati l’anno scorso: a breve consegnati gli 8 mila euro raccolti con il pranzo solidale di fine ottobre e che serviranno «alla costruzione di un centro polifunzionale, un punto di aggregazione e di accoglienza», ha precisato Renato Cola.
Irene Panighetti

Fonte: Bresciaoggi