Accoltellamento, presi gli aggressori: regolamento di conti per droga

Carabinieri

Si è chiuso in meno di 24 ore il cerchio attorno ai due uomini che martedì sera a Gussago hanno aggredito a coltellate un 22enne senegalese. Si tratta di due 40enni del paese. I carabinieri sono arrivati a loro raccogliendo le testimonianze delle persone che hanno assistito alla discussione esplosa ai tavolini di un bar del paese franciacortino e poi all’inseguimento per le vie del centro, fino al ferimento avvenuto accanto alla chiesa parrocchiale. Sia uno degli aggressori che la vittima sono stati coinvolti in passato in vicende di droga e pare che proprio attorno ad affari illeciti legarti agli stupefacenti sia da inquadrare la lite finita nel sangue.

Fin dalle prime ore della sera i militari che fanno capo alla Compagnia di Gardone Valtrompia e di Brescia hanno capito il contesto in cui si muovevano le persone coinvolte nella vicenda e, una volta che il ferito è stato medicato e dimesso con una prognosi di 10 giorni, le altre tessere del mosaico sono andare a posto. In giornata il cerchio si è chiuso e i due, entrambi residenti in paese, sono stati bloccati. Devono rispondere delle lesioni nei confronti del 22enne senegalese.

Fonte: giornaledibrescia.it

Trovati e denunciati dai Carabinieri i due aggressori del senegalese

I contorni restano da chiarire, ma i carabinieri di Gussago hanno chiuso il cerchio sull’aggressione a suon di lama che c’è stata martedì sera, ai danni di un 22enne senegalese finito al Sant’Anna con ferite al collo e all’addome giudicate guaribili in una decina di giorni. I due responsabili – residenti in paese ed entrambi di una trentina d’anni- dopo veloci quanto articolate indagini dei militari guidati dal lgt La Prova -, sono stati identificati e denunciati.

Secondo quanto ricostruito, il 22enne e un amico, entrambi residenti a Milano, si sono incontrati con i due gussaghesi in un bar di Navezze. Già lì – come riferito dalla vittima sentita nella stessa serata di martedì – si sarebbe verificato un litigio tra l’amico che lo accompagnava e i due bresciani. Motivi a sfondo razziale avrebbe detto il 22enne. Ma su questo punto sono in corso una serie di accertamenti e di verifiche con i testimoni presenti nel bar che pare sostengano tutt’altro. Dopo la lite i due africani si sarebbero allontanati a piedi, scendendo verso il centro storico di Gussago. Arrivati in via Roma i due giovani sarebbero stati raggiunti dai gussaghesi su una Panda bianca, che dalle parole sarebbero passati alle vie di fatto. I due senegalesi sono quindi scappati a piedi in due direzioni diverse. Arrivato in via Don Mingotti, il 22enne è stato ferito. Subito soccorso dalle ambulanze del 118 è stato ricoverato alla clinica Sant’Anna dove i medici gli hanno suturato le ferite. Nel frattempo però i carabinieri si sono messi alla caccia dei due aggressori, arrivando a identificarli e a rintracciarli nelle loro abitazioni. Per i due è scattata la denuncia. Al vaglio degli investigatori le possibili ragioni dell’aggressione. Anche se lo sfondo in cui pare esser nata la vicenda – visti i protagonisti – potrebbe essere quello della droga e del piccolo spaccio.
Daniela Zorat

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News