Il gussaghese Alessandro Semprini nella squadra Primavera della Juventus

Alessandro Semprini

L’operazione che il Brescia ufficializzerà nelle prossime ore è in uscita. Alessandro Semprini andrà in prestito alla Juventus. Il difensore, classe 1998, bresciano di Gussago, giocherà nella Primavera bianconera guidata da Fabio Grosso, l’uomo che il 9 luglio 2006 a Berlino segnò il rigore decisivo che diede all’Italia il titolo mondiale nella finale contro la Francia.

Alla Juventus Semprini avrà la possibilità di giocare in Europa, nella Youth Cup, la Champions League delle formazioni Primavera che va di pari passo con il torneo per i «grandi». Semprini, la scorsa stagione, con i baby biancazzurri ha disputato 10 partite e segnato 2 gol, uno in campionato e in Coppa Italia. È rimasto in campo per 834 minuti e rimediato 2 ammonizioni.
V.C.

Semprini, la grande occasione “Io alla Juventus? Un sogno”

La valigia preparata in fretta col cuore che batte forte. Sì, perché un’occasione come la Juventus non capita tutti i giorni. Alessandro Semprini saluta Brescia per trasferirsi all’ombra bianconera della Mole per provare a consacrarsi dopo dieci anni di sacrifici e fatiche in maglia biancazzurra. Il difensore di Gussago sa che questa è la sua grande occasione per coronare il proprio sogno. «È una cosa che sinceramente non mi sarei aspettato – racconta il terzino franciacortino -. Sapevo che qualcosa a livello di mercato si stava muovendo ma non pensavo che si potesse trattare della Juventus. Sono stato avvisato solo venerdì e per me è stata una notizia tanto bella quanto inaspettata».

Diciotto anni compiuti lo scorso 24 febbraio e residente a Sale di Gussago, aveva iniziato la propria carriera da giocatore nel Cellatica per poi essere portato a Brescia da Roberto Clerici già in tenera età. Coi biancazzurri ha giocato dai Pulcini fino alla Primavera sviluppando nel corso degli anni sicurezza, determinazione e un carattere da far invidia ai veterani. Pregi che la Juventus ha annotato più volte sul taccuino dei propri osservatori fino a strappare il doppio «sì» decisivo: quello del Brescia e quello del ragazzo. «Sarò sempre grato al Brescia per il percorso di crescita che mi ha permesso di crescere molto nel corso di questi anni – prosegue Semprini -. Se oggi ho questa possibilità lo devo a tante persone che ho incontrato nelle scorse stagioni e che mi hanno aiutato a migliorare».

Piccolo preludio di chi sa che a Brescia lascerà una parte importante del proprio cuore. «Sono un tifoso del Brescia e lo sarò per sempre: da bresciano spero un giorno di poter indossare la maglia della squadra della mia città: ne sarei orgoglioso anche se questa è una chance importante da sfruttare». Il futuro più prossimo vedrà infatti Alessandro Semprini scendere in campo con la Primavera della Juventus, squadra che sotto la guida di Fabio Grosso ha centrato al termine della scorsa stagione la vittoria nel «Torneo di Viareggio» e una doppia sfortunata finale persa tra campionato (contro la Roma) e Coppa Italia (contro l’Inter). Raggiungendo il pari ruolo Claudio Zappa, classe 1997 di Villa Carcina. «La mia famiglia (composta da papà Andrea, mamma Monica e dalle sorelle Silvia e Gisella), interamente juventina, è contenta di questa scelta – ci scherza su Semprini -: però vogliono vedere buoni risultati anche a scuola». Alessandro, che giocherà per due stagioni in prestito coi bianconeri, proseguirà infatti allo «Juventus College» gli studi iniziati in precedenza al liceo scientifico sportivo «Marco Polo».
A. MAF.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News