“AndatA”, menu gourmet del Ristorante Dina per festeggiare il ritorno del Brescia in serie A

Ristorante Dina menù Brescia calcio maggio 2019

Un menu gourmet per festeggiare anche a tavola il ritorno del Brescia in serie A: esistono casi in cui anche «una rondinella fa primavera» e allora, sull’onda dell’entusiasmo, ecco nascere la proposta in biancazzurro di Alberto Gipponi, chef e patron del ristorante Dina di Gussago, locale esploso l’anno scorso come fenomeno indiscusso della scena gastronomica nazionale. Premio Novità dell’Anno e new entry a Due Cappelli per la Guida dell’Espresso 2019, Sorpresa dell’Anno per Identità Golose, Premio Interprete del Gusto a Gourmarte di Bergamo: «endorsement» conquistati in poco più di un anno da questo «fantasista», che ora ha deciso di spalancare le porte del suo locale ai tifosi bresciani con una proposta impossibile da rifiutare. Ovvero: un percorso di degustazione «special edition», battezzato emblematicamente «AndatA», che verrà servito solo per un mese, fino all’8 giugno 2019 al prezzo promozionale di 48 euro (per inciso, molto meno di quanto si spenderebbe normalmente in quello che è considerato uno dei nuovi santuari della cucina italiana moderna). Cinque le portate in lista (più qualche assaggio a sorpresa), pensate dal Gippo (com’è soprannominato dagli amici) per solleticare il palato bresciano: Spagretti (ovvero la cosiddetta Barba dei Frati o agretti serviti come fossero spaghetti), Pasta allo Spiedo, El Bertagnì, Gelato al limone e Olio del Garda e classicissima Torta di Rose. Il tutto riveduto e corretto dall’estro di un cuoco ormai conosciuto in tutta Italia, ma che come molti innovatori ancora non riesce a sentirsi profeta in patria.

«Sono bresciano al 100% – racconta Gipponi -. Tifo Rondinelle dai tempi del primo Corini giocatore, eppure in questo anno e mezzo di Dina ho avuto ospiti da tutta la Penisola, ma meno di quanto mi sarei aspettato dalla mia città. Nonostante i premi, i riconoscimenti, le decine di articoli e interviste, siamo più conosciuti fuori che non sul nostro territorio e questo un po’ mi spiace. Il tifoso che è in me continua a gridare: Forza Brescia. E ora sta sognando con tutti gli altri tifosi». Da qui lo special menu dedicato alla Leonessa per il grande traguardo calcistico. Con una dedica speciale. «Sto dicendo a te gnaro – conclude Gipponi -. Dina è anche casa tua: e me te spete!».
C.A.

Fonte: Bresciaoggi