Sabato 16 luglio quinto anniversario della morte di mons. Cesare Mazzolari

Mons. Cesare Mazzolari
Mons. Cesare Mazzolari

Sabato 16 luglio 2016 ricorre il quinto anniversario della morte di mons. Cesare Mazzolari, vescovo comboniano, che ha trascorso 30 anni della sua vita in Sud Sudan.

Così lo ricorda la Fondazione Cesar Onlus: “ Padre Cesare Mazzolari, nostro fondatore e ispiratore, se n’è andato soltanto una settimana dopo aver visto l’indipendenza del “suo” Paese, il Sud Sudan, traguardo per il quale lui stesso aveva lottato pacificamente con la preghiera e con il sostegno alla popolazione locale nella diocesi di Rumbek. Ricorderemo padre Cesare Mazzolari con una messa sabato 16 luglio alle ore 18.00 nella Sala dei Comboniani a Brescia (viale Venezia n. 112) . Un momento che vorremmo trascorrere in preghiera con chi potrà essere presente, ma che simbolicamente ci unirà a tutti i sostenitori che ci seguono da Nord a Sud . Uniti nel carisma di padre Cesare e nella volontà di proseguire la sua instancabile opera verso i più bisognosi.”

Il Comitato per il Gemellaggio Gussago – Aliap ricorda con riconoscenza padre Cesare, ispiratore del “Giuramento di Fraternità”, sottoscritto a fine gennaio 2005 dai rappresentanti delle Comunità di Gussago e Aliap per “realizzare i ponti necessari ad avvicinare i popoli geograficamente lontani e costruire relazioni di pace”, in un percorso di conoscenza e di cooperazione solidale.

In questo periodo, nonostante la firma di recenti accordi di pace, il Sud Sudan è nuovamente dilaniato da scontri sanguinosi e migliaia di civili sono in fuga dalle zone del conflitto. Si fa oggi più attuale l’impegno per una pace giusta e l’auspicio è che le iniziative di riconciliazione, fermamente sostenute da padre Cesare, possano trovare reale attenzione e volontà di attuazione a favore della popolazione del più giovane Paese d’Africa.

A cura del Comitato per il Gemellaggio Gussago – Aliap

Per approfondire:
http://www.cesarsudan.org

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti al canale WhatsApp di Gussago News
- iscriviti alle Newsletter di Gussago News