Avis Gussago, nel 2016 più donazioni ma meno donatori

Avis

Avis Gussago: aumentano le donazioni ma diminuiscono i donatori. L’appello del presidente: «Serve l’apporto dei giovani». Il nucleo gussaghese dell’Associazione Volontari Italiani Sangue ha tirato le somme dell’anno da poco concluso, in occasione della tradizionale Assemblea. «Nel 2016 abbiamo registrato 1089 donazioni, rispetto alle 1053 del 2015 – ha spiegato Roberto Pensieri, presidente dell’Avis Gussago -; un dato positivo che purtroppo va a scontrarsi con un calo dei donatori, che sono passati da 580 a 563». Continua: «Abbiamo bisogno dell’aiuto dei giovani – prosegue il presidente -. Solo 4 ragazzi, quest’anno hanno deciso di diventare donatori».

L’Avis sta svolgendo da anni un’operazione di promozione e di sensibilizzazione, con incontri rivolti alla cittadinanza, ai ragazzi delle scuole e tramite l’invio di lettere ai neodiciottenni. «Per diventare donatore, e per iscriversi all’Avis di Gussago – ha precisato il presidente – è necessario recarsi ad una delle raccolte collettive organizzate al centro unico Avis di Rodengo Saiano (in via Moie 32); i prossimi appuntamenti sono in programma l’11, il 18 e il 19 marzo». Durante una di queste date chiunque voglia diventare donatore, potrà sottoporsi ad una visita medica, e ad un prelievo di sangue. In caso di esito positivo delle analisi, sarà possibile iniziare a donare dopo 90 giorni. «È possibile donare dai 18 ai 65 anni. Ma chi sta bene può continuare fino ai 70 anni. Quattro donazioni all’anno di sangue intero è il limite fissato per gli uomini, due per la donna», ha concluso Pensieri.

Informazioni in sede il mercoledì dalle ore 20:30 alle 22:00 e la domenica dalle 10:30 alle 12:00 (tel. 030 2522001; facebook «Avis Gussago»). L’invito è a partecipare e a donare: di sangue ce n’è sempre bisogno.
Federico Bernardelli Curuz

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News