Bonomi Group, il business è senza ostacoli

Rubinetterie Bresciane Bonomi

Investimenti, mix ottimale tra generazioni e grande valore alle persone: pilastri sui quali si fonda la crescita costante di Bonomi Group, che identifica il «pool» di aziende formato da Rubinetterie Bresciane spa con quartier generale a Gussago, Valpres srl di Marcheno e Valbia srl di Lumezzane. È destinato a crescere in forza e business con gli effetti dell’acquisizione, ufficializza recentemente, della Fra.Bo spa di Quinzano d’Oglio. Leader nel settore industriale dell’idraulica e del riscaldamento con la produzione di componenti per la regolazione del passaggio dei fluidi liquidi e gassosi, il gruppo è guidato dai fratelli Aldo (presidente e amministratore delegato; è Cavaliere del Lavoro) e Carlo Bonomi (vice presidente e amministratore delegato), supportati dai figli Mario (plant manager Rubinetterie Bresciane), Marta (responsabile marketing), Monica (responsabile acquisti Rubinetterie Bresciane), Massimo (plant manager Valpres) e Alessandra (responsabile ufficio acquisti Valpres). Mauro Bettoni è il responsabile finanziario. I dipendenti (esclusa la società rilevata), a fine 2018, sono 347, in crescita su base annua «e in aumento del 15% negli ultimi cinque anni – sottolineano Aldo e Carlo Bonomi -: questo ribadisce la nostra grande attenzione alle risorse umane, da sempre importanti per il successo di un’impresa anche in stabilimenti automatizzati, ferma restando la difficoltà nel trovare le figure necessarie. Fondamentale e sempre più significativo anche l’apporto garantito dalla nuova generazione».

Il bilancio aggregato al 31 dicembre scorso evidenzia ricavi in aumento da 115,706 milioni di euro a 126,908 milioni di euro (oltre il 50% realizzato all’estero), un margine operativo lordo di 21,314 mln di euro (era di 20,392 mln di euro) e un risultato netto confermato in doppia cifra a 12,744 milioni di euro contro gli 11,744 mln di euro di dodici mesi prima. Numeri importanti, praticamente da primato, cui si accompagnano quelli che riassumono gli investimenti: superano i 12 milioni di euro quelli concretizzati nel 2018, cui si aggiungono i 15 milioni di euro previsti per quest’anno, approfittando anche delle opportunità offerte dal piano Industria 4.0. Parte delle risorse è destinata alla realizzazione del nuovo magazzino automatizzato della Valpres, sviluppato su una superficie di 2.500 mq. Dal 2011, da quando il quartier generale del gruppo è ubicato nel nuovo e modernissimo insediamento di Gussago, l’impegno messo in campo è di almeno 100 milioni di euro. Il rafforzamento di Bonomi Group passa anche dall’ingresso nel «perimetro» della Fra.Bo spa di Quinzano d’Oglio, 140 dipendenti, fondata nel 1969 dai fratelli Bonetti, attiva anche a Bordolano (Cr), tra le principali realtà nella produzione di raccorderie in rame e bronzo, acciaio inox e carbonio per impianti idrotermosanitari. Una realtà con numeri già importanti, considerato il fatturato dello scorso esercizio in progresso a 38,499 milioni di euro, il margine operativo lordo più che raddoppiato (da 3,447 milioni di euro a 6,812 milioni di euro) e un risultato netto di oltre 3,3 milioni di euro. «L’operazione garantisce sinergie, in particolare per Rubinetterie Bresciane, con benefici per tutti. E ci consente di emergere per gamma di prodotti come unica realtà italiana – sottolineano Aldo e Carlo Bonomi -. Dobbiamo confrontarci sul mercato con multinazionali, ma abbiamo proposte uniche per competere». Il 2019, dopo i primi quattro mesi positivi, ora vive un rallentamento che preoccupa, ma il gruppo ha la forza per affrontare e vincere anche le nuove sfide.
R.E.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News