Fiera della Caccia: 1600 euro in beneficienza al comune di Niardo

Fotogallery "74^ Fiera della Caccia di Gussago" settembre 2021

Più di tremila ingressi, ma soprattutto una scelta a sostegno del territorio bresciano colpito dall’alluvione dello scorso luglio. A inizio settembre si è svolta a Gussago la 75esima edizione della Fiera della Caccia e per quest’anno gli organizzatori hanno deciso di devolvere in beneficienza al Comune di Niardo, colpito dalla pesante alluvione dello scorso luglio, le entrate della Fiera.

La sezione locale, guidata da Alfredo Boroni ha raccolto 1.600 euro per il paese colpito dall’alluvione, un’amicizia nata proprio nel corso di quei tristi giorni, quando i cacciatori di Gussago si sono recati in loco per dare una mano, spalare il fango, e da lì è nata un’amicizia che ha portato alla nascita di questa iniziativa.

In occasione dell’apertura della Fiera era presente il nostro Presidente Lorenzo Bertacchi, sul palco insieme al suo immancabile Benito, insieme al Sindaco di Gussago Giovanni Coccoli e una rappresentanza del comune di Niardo. Molto apprezzate le parole spese per i cacciatori dal Primo Cittadino di Gussago, che ne ha voluto rimarcare l’impegno costante e indefesso nelle iniziative ambientali, di volontariato e di beneficenza nel comune. Alla Fiera è poi arrivato anche l’europarlamentare Pietro Fiocchi.

Fonte: ladeadellacaccia.it

Buona la cornice di pubblico alla Fiera della Caccia 2022

Non è stata un’edizione dai grandi numeri, «ma bisogna accontentarsi, specie in un periodo non facile». Alfredo Boroni, referente della sezione di Gussago della Federcaccia, è comunque soddisfatto dei risultati della 75ma edizione della Fiera della Caccia andata in scena domenica 4 settembre 2022 al Centro sportivo di Casaglio. «Un’edizione nel segno della ripartenza, dopo la pandemia e le strettoie burocratiche che stanno penalizzando, e non poco, il mondo venatorio. Non possiamo pensare che sia rimasto tutto fermo a dieci anni fa o al pre-Covid – aggiunge Boroni -. I tempi cambiano, senza contare l’esplosione di sagre e manifestazioni, che ci penalizzano, perché la gente si disperde».

Nel solco della tradizione, sono sono mancate la mostra armiera e quella del fungo e il saggio della Protezione civile del gruppo cinofilo Argo di Paderno. L’inaugurazione ha visto sul palco il presidente regionale Federcaccia Lorenzo Bertacchi e quello provinciale Marco Bruni, il sindaco di Gussago Giovanni Coccoli, il parlamentare europeo Pietro Fiocchi e una delegazione del Comune di Niardo. Proprio al paese camuno è infatti andato il sostegno dei cacciatori di Gussago che, dopo aver dato il loro aiuto salendo in valle dopo l’alluvione di luglio per ripulire il paese, devolveranno a Niardo il ricavato dello spiedo di sabato e della lotteria. L’esposizione canina per incoronare il Best in Show ha riscosso grande successo. La vittoria è andata al setter inglese Ghia. «Unica nota dolente, la contestazione di una decina animalisti che per un paio d’ore – sotto il controllo delle forze dell’ordine – hanno inveito contro i visitatori – sottolinea Boroni -. Sono situazioni spiacevoli, che lasciano un po’ di amarezza, anche se siamo purtroppo abituati all’intolleranza di poche persone».
C.Reb.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News