Calini, doppia vittoria sui temi della memoria; terzo premio alla scuola Teresio Olivelli di Sale di Gussago

Ieri in Sala Piamarta la cerimonia che chiude il progetto.
Le scuole di Brescia e Bedizzole premiate dall’Anpi.

Dai luoghi della Resistenza agli itinerari della memoria, dal dramma delle foibe alla nascita della Costituzione italiana, dal problema dell’immigrazione alle difficoltà e prospettive del sentirsi italiani oggi. Tanti i temi nel bando di concorso «I giovani, la memoria, la storia, la cittadinanza», promosso dalla Commissione scuola Dolores Abbiati dell’Anpi insieme alle Fiamme Verdi e al Centro Bresciano dell’Antifascismo e della Resistenza.

Nella sala Piamarta di via San Faustino si sono tenute le premiazioni (buoni libro e materiali didattici) dei lavori per l’anno scolastico 2011-2012, «tutti elaborati di alto livello, che dimostrano come la scuola sia meglio di quanto di solito si pensi» dice Romano Colombini, presidente della Commissione scuola Dolores Abbiati, che aggiunge: «Il concorso ha riscontrato un grande successo».
Per le scuole primarie il primo premio è stato assegnato alle quinte A, B e C della scuola primaria Calini di Brescia per uno spettacolo, ripreso in dvd, sul tema della libertà dalle oppressioni. Il secondo premio è andato alle quinte A, B e C della primaria di Quinzano d’Oglio, il terzo premio alle terze A, B e C della Teresio Olivelli di Sale di Gussago.

Per le scuole secondarie di primo grado il primo premio è andato alla terza F della Calini di Bedizzole, autrice di un dvd che ripercorre luoghi, persone e monumenti della Resistenza in provincia di Brescia. Alle classi seconda C, terza C e D del plesso S. Andrea dell’istituto comprensivo di Concesio è stato consegnato il secondo premio, mentre il terzo premio è stato riconosciuto alle terze A e B della scuola Bertussi di Marcheno. Per la sezione delle scuole secondarie di secondo grado la prima classificata è la classe quarta H del liceo Olivieri di Brescia, con un lavoro sul campo di concentramento di Dachau, visitato dagli studenti che ne hanno tratto un diario collettivo. Il secondo premio è andato invece a un gruppo di sei alunni della quarta Igea del Piamarta Artigianelli di Brescia, il terzo premio alle classi terza e quarta dell’istituto Rodolfo Vantini di Rezzato. Il premio speciale Matteo Guerini è stato riconosciuto a Laura Moglia della quinta L del Copernico di Brescia, che ha rispercorso il significato del concetto di resistenza ieri e oggi.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti al canale WhatsApp di Gussago News
- iscriviti alle Newsletter di Gussago News