“Carnet de Voyage – L’esperienza del viaggio che diventa arte”: dal 22 giugno al 31 agosto 7 appuntamenti serali gratuiti

Sanlorenzodieci Carnet de voyage 2021

Con il solstizio d’estate parte “San Lorenzo on the Road” la rassegna di eventi estivi di Gussago, comune della Franciacorta, che dal 21 giugno al 31 agosto allieterà le serate della comunità locale e dei visitatori con una serie di appuntamenti culturali, reading, cinema all’aperto, concerti, conferenze per l’intrattenimento di grandi e piccini. Tutti gratuiti, gli appuntamenti si terranno in alcuni dei luoghi più celebri di Gussago.

Tra gli eventi da non perdere, da martedì 22 giugno “Carnet de Voyage-L’esperienza del viaggio che diventa arte” un ciclo di conferenze, organizzato in collaborazione con l’Associazione “E. Levi”, dedicate al mondo dell’arte e del viaggio introdotte dalla Prof.ssa Sara Zugni, storica d’arte, che nella cornice della Chiesa San Lorenzo di Gussago, dalle 20:45, condurrà gli ospiti in un percorso di sette tappe. Dal Giappone alla Francia, dalla Catalogna al Veneto alla scoperta di città meravigliose e musei sorprendenti dedicati a grandi artisti e, tra una città e l’altra, si potrà ammirare il mondo attraverso i taccuini di viaggio di pittori amatissimi come i paesaggisti inglesi Turner e Constable, gli amici-nemici Van Gogh e Gauguin e uno degli architetti più influenti della storia dell’architettura contemporanea: Le Corbusier.

Il palinsesto di Carnet de Voyage prevede:
Alla scoperta di Possagno: dal tempio alla gipsoteca canoviana” – martedì 22 giugno, 20:45 – clicca qui per iscriverti
A Possagno (TV) è nato Antonio Canova (1757-1822), protagonista indiscusso della scultura neoclassica. L’eredità artistica dello scultore è custodita integralmente nel complesso canoviano costituito dalla Casa natale che conserva i suoi dipinti e le testimonianze personali della sua attività. Nella Gypsotheca sono esposti tutti i modelli originali delle sue opere, mentre Le Grazie, Amore e Psiche, la Najade, le Danzatrici sono esposte nella sezione realizzata dall’architetto veneziano Carlo Scarpa. Un viale conduce al Tempio progettato e costruito dal Canova e consacrato nel 1832: è la chiesa parrocchiale di Possagno all’interno della quale è stata collocata la Tomba dell’artista.

Turner e Constable, tra viaggi in Italia e passeggiate in campagne” – martedì 29 giugno, 20:45 – clicca qui per iscriverti
William Turner (1775-1851), uno dei più prolifici osservatori dei fenomeni naturali, ha riempito di disegni e acquerelli pile di quaderni: opere d’arte che consentono di comprendere a fondo il suo gusto per ogni manifestazione della potenza sublime della natura. Gli schizzi del suo conterraneo John Constable (1776-1837) mostrano, invece, atmosfere meno drammatiche e la voglia di catturare la bellezza del paesaggio e del suo cielo nonché un’infinità di dettagli naturali.

In Giappone con Hokusai/The Sumida Hokusai Museum di Tokyo” – martedì 13 luglio, 20:45 – clicca qui per iscriverti
Questo museo dedicato a Katsushika Hokusai (1760-1849) è stato inaugurato nel 2016 nel quartiere Sumida, dove Hokusai nacque e trascorse gran parte della sua vita. L’arte di Hokusai si esprime nelle stampe ukiyo-e, o “immagini del mondo fluttuante”. Xilografie e dipinti rappresentano diversi aspetti della cultura giapponese. Le opere originali vengono esposte nelle mostre a tema che si alternano durante l’anno. Il museo stesso, un edificio di quattro piani, è un capolavoro dell’architettura moderna progettato da KazuyoSejima e ha al suo interno un museum shop e una biblioteca sull’arte giapponese e specialmente sull’ukiyo-e.

Van Gogh e Gaugin, tra Giappone ed esotismo” – mercoledì 21 luglio, 20:45 – clicca qui per iscriverti
Due grandi artisti, amici- nemici che hanno fatto del viaggio, più o meno esotico, l’elemento di studio e la base per la loro arte. Splendidi i disegni e commoventi le lettere di Van Gogh, affascinanti e seducenti gli appunti di mondi esotici a cui si abbandona Gauguin.

In costa Azzurra con Matisse – Musée Matisse di Nizza” – mercoledì 27 luglio, 20:45 – clicca qui per iscriverti
Matisse giunse a Nizza per la prima volta nel 1917, per curarsi da una bronchite al calore del Mediterraneo. La luce dorata della Costa Azzurra lo affascinò al punto che finì per trascorrervi gran parte della sua vita. Qui il fondatore dei Fauve decise di stabilire il suo studio e, in seguito, donò alla città un significativo gruppo di lavori, tra cui la celebre Nature morte aux Grenades e la Danseuse creole. È questa l’origine del museo, che oggi riflette la produzione del maestro in tutta la sua varietà: dipinti, sculture, collage, fotografie più una collezione di oltre 400 disegni ne ripercorrono l’intera carriera nella seicentesca Villa des Arènes, accanto agli oggetti, ai mobili e ai tessuti che Matisse ritrasse nei suoi quadri. Tra i capolavori da non perdere, il collage Nu Bleu IV e il dipinto Madame Matisse, emblematico del periodo Fauve.

Verso Oriente con Le Corbusier” – martedì 24 agosto, 20:45 – clicca qui per iscriverti
Un approccio rigoroso guida il lavoro di Le Corbusier (1887-1965), architetto razionalista abituato a registrare in modo rapido ma fedele paesaggi orientali, monumenti europei e idee per lo sviluppo di nuove architetture. Nonostante la precisione e la razionalità del lavoro, i suoi taccuini riescono a cogliere l’anima dei luoghi e degli edifici che imprigiona nei suoi taccuini. Un Le Corbusier inaspettato.

Sulle coste della Catalogna con Dalì – Teatro Museo Dalì, Figueres” – martedì 31 agosto, 20:45 – clicca qui per iscriverti
Nel 1961 Salvador Dalì decide di mettere tutto il suo genio in un’opera d’arte totale. Come sede sceglie la sua città natale, Figueres, in Catalogna. Sulle rovine di un teatro distrutto da un incendio, dà forma al più grande oggetto surrealista della storia: un museo di sé stesso dove ogni sala è un’installazione di straordinario impatto scenografico, oltre a presentare sorprendenti capolavori. Dall’iconica cupola alla famosa Stanza di Mae West, lo spirito eccentrico del pittore e la sua vulcanica creatività si riflettono in ogni dettaglio. All’interno del Teatro-Museo si trovano alcuni dei più noti dipinti di Dalì, come l’Autoritratto molle con pancetta fritta e le più belle tele dedicate a Gala, musa e moglie dell’artista.

Gli incontri di Carnet de Voyage possono essere prenotati presso il Comune di Gussago / Ufficio Cultura e Turismo, Tel: 030 2522919 / Interni 202/220.

Per informazioni e prenotazioni:
Comune di Gussago – Ufficio alla Cultura e Sviluppo Economico
telefono: 030 2522919 interni 202/220
email: cultura@comune.gussago.bs.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News