Ciclismo: i risultati di Allievi ed Esordienti in gara a Ronco 2016

Trofeo GS Ronco 2016

Esordienti: Costa Pellicciari arriva in solitaria, Epis vince allo sprint

Un arrivo in solitaria e uno in volata: nel 5° Trofeo Maurigi per Esordienti, domenica a Ronco di Gussago, salgono sul gradino più alto del podio Nicolò Costa Pellicciari della Bagnolese Gattatico per il primo anno e Giosuè Epis della Sprint Ghedi per il secondo. Nella gara d’apertura, ranghi compatti nei primi due giri con alcuni timidi tentativi di allungo. Nel terzo e ultimo giro, più corto, sale in cattedra Pellicciari, bravo a sganciarsi subito dal plotone: l’atleta della Bagnolese Gattatico giunge solitario al traguardo. Un’annata strepitosa per Pellicciari, reggiano di Luzzara: settimo successo. Secondo posto per Alessandro Romele (Peracchi Sovere), terzo per il bresciano Riccardo Perani (Ronco Maurigi).

Nella seconda gara, nei primi tre giri il gruppo si mantiene compatto con qualche tentativo di allungo (di Gabriele Comincini della Ronco Maurigi il vantaggio più consistente). La gara si decide allo sprint in leggera salita: a braccia alzate s’impone Epis, bresciano di San Paolo, alla prima vittoria stagionale. Completano il podio il bresciano Baroni (Camignone) e il bergamasco Cometti (Romanese).
Sabina Loda

Ordine d’arrivo 1° anno:
1) Nicolò Costa Pellicciari (Bagnolese Gattatico) km 28 in 48’55’’;
2) Alessandro Romele (Peracchi Sovere) a 10’’;
3) Riccardo Perani (Ronco Maurigi) st;
4) Gabriele Raccagni (Aspiratori Otelli);
5) Alessandro Belussi (Ossanesga);
6) Marta Serlonghi (Team Nuvolento);
7) Rachele Bonzanini (idem);
8) Sebastiano Minoia (Sprint Ghedi);
9) Diego Ressi (Mincio-Chiese);
10) Alex Bono (Rodengo Saiano).

Ordine d’arrivo 2° anno:
1) Giosuè Epis (Sprint Ghedi) km 40 in 1h5’55’’;
2) Thomas Baroni (Camignone) a 2’’;
3) Giorgio Cometti (Romanese) st;
4) Giacomo Villa (Pedale Arcorese);
5) Nicholas Norbis (Ronco Maurigi);
6) Giuseppe Perino (Soprazocco);
7) Andrea Rabba (Team Nuvolento);
8) Nicolò Pesenti (Ronco);
9) Filippo Gaspari (Luc Bovolone);
10) Marco Pavesi (Costamasnaga).

Allievi: a Ronco la Val d’Illasi realizza l’en plein

Veni, vidi, vici: all’11° Trofeo G.S. Ronco, per la categoria Allievi, fa festa il team veneto Officine Alberti Val d’Illasi, che con gli unici due ragazzi in gara centra primo e secondo posto. Vince Davide Martini, al secondo sigillo stagionale, che si toglie anche lo sfizio di tagliare il traguardo in impennata alla Sagan, mentre Samuele Carpene, che avendo già vinto tre corse lascia sportivamente la vittoria al compagno, alza le braccia accanto a lui. Il Trofeo assegnava anche la maglia di campione provinciale bresciano, che è andata a Pasquale Lamanna della Ronco Maurigi, società organizzatrice della corsa, sesto al traguardo davanti al suo compagno di squadra Tomas Trainini.

«Ho corso bene e sono contento – racconta Pasquale a fine gara -. È arrivato un buon piazzamento ed anche il titolo provinciale: davvero una bella giornata». Subito vivace. La gara è molto vivace fin da subito: all’inizio del secondo giro Michele Buonauro (Ciclistica Dro) si lancia in una fuga solitaria. Il trentino arriva a guadagnare un massimo di 50’’, ma all’inizio della terza tornata il gruppo rinviene. Ma nemmeno un attimo di tregua che parte Andrea Dotto (Cage-Capes), il cui attacco è però neutralizzato in poco meno di un giro. Come prima, appena il plotone torna compatto, qualcun altro ci prova: è Zakaria Galdoune, dell’Albano Ciclismo. Questa volta l’attacco è più consistente e dal gruppo evade un quartetto, che si porta ad una ventina di secondi dal fuggitivo. Al suono della campanella il gruppo è a 45’’, ma come nelle scorse edizioni è la doppia ascesa al Passo Forcella a decidere le sorti del Trofeo.

Sulla salita il plotone, molto allungato e frantumato, si riavvicina agli attaccanti: al primo passaggio scollina in testa, seppur di poco, Mattia Petrucci (Cage-Capes), che faceva parte del quartetto fuoriuscito dal gruppo precedentemente. Lungo la discesa e il circuito di San Vigilio però i due delle Officine Alberti Val d’Illasi si portano in testa e sulla seconda ascesa staccano tutti. Gli ultimi chilometri sono una passerella per i due veneti, che sul rettilineo di arrivo hanno il tempo di prendersi gli applausi del pubblico. Al terzo posto si piazza Mattia Petrucci, ultimo ad arrendersi; chiude la top 10 Federico Chiari del Progetto Ciclismo Rodengo.

Ordine d’arrivo:
1) Davide Martini (Val d’Illasi) 60 km in 1h34’33’’, media 38,075 km/h;
2) Samuele Carpene (idem) st;
3) Mattia Petrucci (Cage-Capes) a 10’’;
4) Zakaria Galdoune (Albano Ciclismo) a 29’’;
5) Diego Bosini (Cremonese) a 30’’;
6) Pasquale Lamanna (Ronco Maurigi) st;
7) Tomas Trainini (idem) a 33’’;
8) Luca Volpi (Progetto Ciclismo Rodengo) a 35’’;
9) Marcello Mazzoleni (Paladina Ivan Gotti) st;
10) Federico Chiari (Progetto Ciclismo Rodengo) a 38’’.
Andrea Medaglia

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News