Ciclismo: lo scatto di Luca Braghini per l’ultimo sigillo stagionale

Luca Braghini Orzinuovi settembre 2019

Un centinaio di esordienti si sono affrontati a Orzinuovi nella “Medaglia d’Oro Vittorio Sertorelli-Memorial Giuseppe Toninelli”, ultima corsa stagionale. Al termine di due manche abbastanza combattute e veloci il successo in volata è toccato al campione provinciale bresciano Luca Braghini (Ronco Maurigi Delio Gallina) e il milanese Matteo Fiorin (Fiorin). La manifestazione è stata orchestrata con la consueta abilità da Alessandro Viviani, presidente del Pedale Orceano, con la collaborazione di alcuni sportivi locali e come di consueto si è svolta su un circuito di quattordici chilometri scarsi, affrontato dai partecipanti rispettivamente tre e quattro volte. Prima del via ufficiale i corridori hanno raggiunto a velocità moderata il chilometro zero, fissato a qualche centinaia di metri dal raduno di partenza. La seconda batteria è scattata con alcuni minuti di ritardo per via di un incidente stradale. La lunga stagione degli esordienti è terminata come era iniziata il 31 marzo a Montichiari con il Trofeo Hobby Bike organizzato dalla Feralpi Monteclarense con il successo di un corridore di casa nostra e un altro siglato da un extra-provinciale.

La prima gara non ha regalato attacchi degni di nota per via della velocità sostenuta. Pertanto il successo se lo sono giocati i routier-sprinter del gruppo. A mettere in fila con autorità gli avversari è stato Luca Braghini, il quale è uscito in seconda posizione dalla curva posta a un centinaio di metri dal traguardo: posizione ideale per puntare alla vittoria. Per il nostro corridore è la quarta vittoria dell’anno dopo quelle ottenute a Ronco di Gussago (campionato provinciale), Cremona e Montichiari. Dietro di lui hanno completato il podio il mantovano Damiano Lavelli e il sempre più bravo Nicolò Rovizzi (Feralpi Monteclarense).

L’altra batteria è stata più vivace per merito soprattutto di Ronco Maurigi Delio Gallina, Torrile, Feralpi Monteclarense e Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco. Prima del pronosticato arrivo a ranghi affollati hanno cercato gloria, senza fortuna, nel corso del terzo giro Pastori e Cattivelli. Nel quarto sono stati Camplani e Lrir ad accendere la miccia ma anch’essi sono stati ridotti a miti consigli dal gruppo. Identico risultato ha ottenuto il blitz firmato da Ragnoli, raggiunto e superato dalla testa del gruppo a non più di duecento metri dalla fettuccia bianca. Davvero bravo e nel contempo sfortunato il ragazzo della Feralpi Monteclarense. In dirittura d’arrivo a svettare, per l’ottava volta quest’anno, è stato Matteo Fiorin che ha chiuso davanti Daniel Vitale (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco), al mantovano Angelo Monister (nove volte primo). Quarto e primo dei bresciani Daniele Bono (Ronco Maurigi Delio Gallina), campione regionale, nipote dell’ex iridato di Salò 1962 Renato Bongioni e di Ernesto Cialì Bono. Sesto Gabriele Pojani (Feralpi Monteclarense)

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News