Lavori Commissione Sanità al Richiedei: allo studio ipotesi creazione Presidio Ospedaliero Territoriale per cura anziani

Fondazione Richiedei

Con l’entrata in vigore della riforma sanitaria regionale, la Fondazione Richiedei di Gussago (Bs) vedrà il trasferimento di due reparti di proprietà dell’Asst Spedali Civili, Geriatria e Riabilitazione cardiologica (per un totale di 50 posti letto), a Gardone Val Trompia e Montichiari. Questo comporterà due milioni circa di entrate in meno per una struttura che già deve fare i conti con una difficile situazione finanziaria pregressa, a fatica portata in equilibrio con un programma di riduzione dei costi. La notizia di oggi, riferita dal Direttore generale dell’ATS di Brescia, Carmelo Scarcella, è che domani, martedì 14 marzo, è prevista una riunione della Cabina di regia nel corso della quale sarà affrontato il progetto di creare al Richiedei un Presidio ospedaliero territoriale (Pot) che si prenda cura dei post-acuti dimessi dall’Ospedale Civile per trattamenti di breve e medio periodo. Su questo progetto la Direzione generale Welfare ha già comunicato disponibilità economica.

Questi i nodi affrontati nel corso dell’audizione che la Commissione Sanità, presieduta da Fabio Rolfi (Lega Nord), ha tenuto questa mattina direttamente all’interno della struttura di Gussago. Al tavolo i consiglieri regionali Angelo Capelli (Lombardia Popolare), Gian Antonio Girelli (Pd), Alberto Cavalli (FI), Michele Busi (Patto Civico) e Fabio Fanetti (Lista Maroni). Presenti, oltre a Scarcella, il Direttore Generale dell’ASST di Brescia, Ezio Belleri, il Direttore Generale dell’ASST della Franciacorta, Mauro Borelli, il Presidente della Fondazione Richiedei, Carlo Bonometti, i Sindaci di Gussago e Palazzolo sull’Oglio, Bruno Marchina e Gabriele Zanni, e i rappresentanti sindacali delle Funzione Pubblica di CGIL, CISL e Uil.

“Esco oggi soddisfatto dall’esito di questa audizione che, dopo quelle tenute a Milano, abbiamo voluto fare proprio nel luogo che registra le problematiche che ci hanno illustrato in più occasioni – ha detto il Presidente Rolfi al termine dell’incontro – Ho interesse a tornare qui a breve per monitorare gli sviluppi della situazione in questa realtà che è tra le più importanti della provincia di Brescia e non solo. C’è un passato difficile da gestire – ha concluso – ma c’è anche un futuro da affrontare”.

Fonte: lombardiaquotidiano.com

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News