Il Comune di Gussago ente capofila di un progetto di promozione turistica per Expo

Municipio di Gussago

Il Comune è ente capofila di un progetto di promozione turistica: quindici Municipi hanno partecipato al bando regionale dei «Distretti dell’attrattività».

Totem in quindici Comuni della Franciacorta, in aeroporto e agli eventi di maggiore rilievo, per la promozione del territorio e per catturare l’attenzione dei visitatori dell’Expo 2015. Questo è il progetto di Cellatica, Ome, Monticelli Brusati, Paderno Franciacorta, Passirano, Provaglio d’Iseo, Paratico, Rovato, Coccaglio, Cologne, Capriolo, Cazzago San Martino, Erbusco e Cortefranca, con Gussago a ricoprire il ruolo di ente capofila, che ha partecipato al «Bando per la realizzazione di interventi di area vasta – Distretti dell’attrattività», in nome della promozione turistica, in vista di Expo 2015, indetto dalla Regione Lombardia. I «totem» in questione altro non sono che postazioni informative multimediali interconnesse tra loro, che potranno essere dislocate nei Comuni aderenti al progetto. Una postazione potrà essere presente anche all’aeroporto di Orio al Serio, oltre a due info point «mobili» per eventi, e cartellonistiche informative. Una parte dei contributi – circa 16mila euro -, inoltre, potrà essere investito per la promozione del Museo del Gusto.

Il Bando indetto dalla Regione intende favorire l’attrattività territoriale della Lombardia ed è finalizzato all’assegnazione di contributi per la realizzazione di programmi integrati di valorizzazione delle eccellenze e delle vocazioni territoriali destinati a sviluppare e consolidare in modo duraturo il posizionamento dei territori, oltre che a sostenere iniziative per l’attrattività integrata in ambito turistico e commerciale nei Comuni non capoluogo tramite l’aggregazione di Comuni in partenariato pubblico e privato. L’obiettivo? Sviluppare l’offerta dei Sistemi Turistici e dei Distretti del Commercio in una «logica di prodotto». Il contributo della Regione, in questo ambito, copre il 50% degli investimenti. La spesa complessiva sarà di 720mila euro, metà della quale a carico dei Comuni e metà della Regione.

Nel corso del Consiglio comunale di Gussago, il vicesindaco Giovanni Coccoli ha affermato che, di fatto, figureranno da parte degli Enti locali, contributi già destinati al campo della promozione turistica, a sostegno di feste, rassegne enogastronomiche, e appuntamenti della tradizione. Così l’investimento non comporterà alcun aggravio per i municipi franciacortini.

Perplessità sul progetto sono però state espresse da parte di Lucia Lazzari, Lega Nord, ex sindaco di Gussago che ha dichiarato: «Non ho gli elementi chiari che mi facciano propendere per un giudizio negativo su tutta l’operazione ma neanche assolutamente per un giudizio favorevole. Sottolineo che alcuni Comuni della Franciacorta non hanno aderito al progetto. Questa Giunta, poi, decide e il Consiglio è chiamato a ratificare progetti e Piani presi senza il coinvolgimento dei consiglieri. Piani che, tra le altre cose, non tornano a livello di numeri».
Federico Bernardelli Curuz

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News