Coppa Lombardia: Cellatica, basta un colpo e il Gussago calcio è eliminato

Fotogallery presentazione Gussago Calcio 2017-2018

Gussago Calcio – Cellatica 0-1

Il Cellatica fa suo il sentito derby di confine con il Gussago e resta in piena corsa per l’accesso al secondo turno di Coppa. Giovedì a Lodrino i ragazzi di Abrami si giocheranno la qualificazione contro i valtrumplini, a loro volta in testa dopo due partite a punteggio pieno e con la stessa differenza reti. Per il Gussago di Onorini invece secondo stop consecutivo, a conferma che qualcosa ancora va oliato nei meccanismi di gioco prima di presentarsi serenamente al via del campionato domenica prossima. Legittimo in ogni caso il successo degli ospiti, che hanno costruito più occasioni da gol e avrebbero potuto chiudere prima la partita. Come spesso capita in questi casi hanno anche però rischiato di non vincerla, perché al 33’ della ripresa il Gussago ha avuto con Dotti l’opportunità più ghiotta per raddrizzare il risultato. Dal dischetto però il centravanti biancorosso si è fatto respingere da Gozio il rigore del possibile 1-1.

Davanti a un bella cornice di pubblico le due «vicine di casa» hanno dato vita a un incontro combattuto, anche se la gara si è ravvivata solo a tratti, complice una condizione non ancora ottimale e la difficoltà a dare continuità alle rispettive manovre. Il Gussago si è fatto vedere al 21’ con un diagonale di Dotti fuori di poco, mentre il Cellatica ha fatto le prove del gol al 28’ quando Capelli ha mancato la girata a centro area. Il gol vittoria è nato da azione d’angolo. Sulla battuta di Gaudenzi sul secondo palo il primo ad arrivarci è stato Alberti che di testa ha infilato sotto misura.

All’inizio del secondo tempo il Cellatica si è divorato prima con Okou Okou (diagonale a lato di poco) e poi con Capelli (battuta alta da pochi passi) il gol della sicurezza. Così la squadra ospite ha dovuto resistere al ritorno nel finale del Gussago, che al 33’ si è guadagnato il rigore per un fallo di mani in area di Alex Gozio. Contestata la decisione arbitrale, con Callegari che non ha fischiato immediatamente, ma poi ha valutato forse a ragion veduta che ci stavano gli estremi della massima punizione: vanificata dal tuffo di Gozio che ha messo il sigillo alla vittoria della sua squadra.
Sergio Cassamali

GUSSAGO CALCIO Campa, Benaglia, Fausti, Ungaro (1’ st Filippini), Cameletti, Ronchi, Stagnoli (38’ pt Stornati), Lai, Dotti, Lumini, Bove (12’ st Bignotti). (Gentile, Noventa, Bolognini, Dancelli). Allenatore: Onorini.
CELLATICA Gozio An., Botticini L., Agostini (25’ st Mensi), Gozio Al., Leonardi, Zenocchini, Capelli (41’st Terranova), Alberti (35’ st Tavella), Okou Okou (28’ st Morelli), Gaudenzi, Pasinetti (18’ st Ceresoli) (Pizzi, A. Botticini). Allenatore: Abrami.

ARBITRO Callegari di Brescia.
RETE Pt: 30’ Alberti.
NOTE Spettatori: 150 circa. Ammoniti Ungaro, Lai, Fausti e Zenocchini. Recupero 0’ e 4’.

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News