Derby dello sci 2019: una festa entusiasmante

Premiazione Derby sci aprile 2019

Sala Togni a Gussago stipata in ogni ordine di posto per la premiazione dei Derby dello sci bresciano e delle valli bresciane: centinaia di dirigenti e concorrenti hanno partecipato alla festosa cerimonia della consegna di coppe, trofei e targhe. Il Derby dello sci bresciano, riportato in auge tanti anni fa dal compianto Alberto Massari, pluri-titolato nella categoria master, anche quest’anno ha ottenuto un grande successo di partecipazione. L’entusiasmante maratona si è svolta il 31 marzo 2019 al Passo Tonale per la regia dello sci club Kl Gussago. Il club presieduto da Luciano Gigola, proprio da Alberto Massari ha ricevuto il testimone una ventina di anni fa, e da allora ha sempre messo in cantiere e portato felicemente in porto la manifestazione, che secondo consuetudine chiude la stagione agonistica e promozionale. Da qualche anno il team gussaghese ha anche aperto la manifestazione ai tesserati degli sci club valligiani, consentendo quindi a tutti i team di potersi affrontare nella gioiosa festa di fine stagione, in quella che a giusta ragione viene paragonata all’ultimo giorno di scuola. Anche questa volta il Derby bresciano è stato targato Brixia: dall’alto dei suoi 8.666 punti ha dominato l’evento davanti all’Os Noi, avversario storico fermo a 2.952, e a Kl Gussago con 505. Il Derby della valli è stato invece molto più combattuto con l’Sc Pontedilegno primo con 4.468 punti: ha preceduto Fly Ski Borno Crocedomini Nicola Avanzini e Astrio, con 3.947 e 3.096. Nel corso della serata sono intervenuti gli amministratori locali, unitamente a Franco Zecchini (presidente Fisi lombarda) e Fabrizio Ranisi (componente commissione regionale cuccioli). La regia della serata firmata da Luciano Gigola, Francesco Veronesi, Claudio Vinetti, l’ex corridore ciclista Mauro Coppi, si è rivelata ancora una volta azzeccatissima. È stato davvero un evento più unico che raro, dove tutti, ma proprio tutti i presenti, sono tornati a casa sorridenti. Una sorta di grande festa dello sci alpino che ha fatto felice l’intera platea. Come di consueto sono saliti sul palco per ricevere i premi tutti i piazzati delle varie categorie, per un totale di un centinaio, dei circa trecento agonisti al via della manifestazione al Passo che fa da spartiacque tra le province di Trento e Brescia. Il culmine però è stato raggiunto quando sono stati i super-baby a salire al proscenio. Sono stati in tutto una cinquantina, vincitori e vinti, premiati tutti con la stessa coppetta. Il Kl Gussago può archiviare anche questa edizione dei Derby, la ventesima della sua storia, con la soddisfazione di avere centrato l’obiettivo primario che è quello di portare tante persone sugli sci in una giornata dove le classifiche valgono fino ad un certo punto. Anche se logicamente vengono redatte per consentire anche ai vincitori di rivolgere gli sfottò agli avversari, i quali fin da ora pensano alla prossima edizione per prendersi la rivincita. «Devo ringraziare gli amici del Kl Gussago – ha detto Luciano Gigola -, i quali ancora una volta si sono dimostrati all’altezza del compito. Tutto è filato liscio come l’olio ed è giusto quindi condividere questa soddisfazione con loro. Sono stati fantastici e sono davvero fortunato a poter contare su dirigenti di così alta professionalità. Finché potrò contare su loro, organizzeremo questo evento con la certezza di fare la felicità di tutti i tesserati degli sport invernali».
Angiolino Massolini

Fonte: Bresciaoggi