Elezioni europee 2019: come e quando si vota a Gussago

Le elezioni europee del 2019 si terranno nei 28 Stati membri dell’Unione europea tra il 23 e il 26 maggio. Tutti i Paesi inizieranno lo spoglio dei voti alle ore 23:00 del 26 maggio, in modo da rendere lo scrutinio una procedura simultanea in tutta l’Unione. Le elezioni europee del 2019 rappresenteranno la nona tornata elettorale per il Parlamento europeo. Il primo voto risale al 1979. Tutti i cittadini maggiorenni degli Stati membri sono chiamati a scegliere i rappresentanti del Parlamento europeo. L’organismo è composto da 751 deputati, compreso il presidente. Il numero di eurodeputati per ogni paese è approssimativamente proporzionale alla popolazione; l’Italia dovrà eleggerne 76. In Italia le operazioni di voto si svolgeranno domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7:00 alle ore 23:00I cittadini dovranno presentare un documento di identità e la loro tessera elettorale con ancora spazi liberi per l’apposizione del timbro di voto.

I residenti nella frazione di Civine impossibilitati o privi di mezzi propri per raggiungere il seggio di Navezze al fine di votare, possono chiamare in Municipio al numero 030 2522919, domenica 26 maggio dalle ore 7:00, per concordare il servizio di trasporto messo a disposizione dal Comune.

Ai fini delle votazioni, l’Italia viene divisa in cinque circoscrizioni elettorali: nord-occidentale (circ. I), nord-orientale (circ. II), centrale (circ. III), meridionale (circ. IV), insulare (circ. V). Recandosi al seggio si riceve una scheda, di colore grigio per l’Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia). Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda, con la matita copiativa che verrà consegnata al seggio, un segno X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta. E’ possibile, ma non obbligatorio, esprimere da uno a tre voti di preferenza per candidati compresi nella lista votata. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza. I voti si esprimono scrivendo, nelle apposite righe tracciate a fianco del contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome fra più candidati, si deve scrivere sempre il nome e il cognome e, se occorre, la data e il luogo di nascita.

Per approfondire:
Elezioni europee 2019 – come si vota in Italia
Fac-simile – Scheda per la votazione Circoscrizione I Nord-ovest