Elezioni politiche e regionali 2018: come e quando si vota a Gussago

Domenica 4 marzo 2018, dalle ore 7:00 alle ore 23:00, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e del Presidente e del Consiglio regionale della Lombardia. Lo scrutinio avrà inizio al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato. Successivamente, dalle ore 14 di lunedì 5 marzo si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali.

Ogni scheda è dotata di un apposito tagliando rimovibile, “tagliando antifrode”, dotato di un codice progressivo alfanumerico, che sarà annotato al momento dell’identificazione dell’elettore. Espresso il voto l’elettore consegna la scheda al presidente del seggio. E’ il presidente che stacca il “tagliando antifrode” e, solo dopo aver verificato la corrispondenza del numero del codice con quello annotato al momento della consegna della scheda, la inserisce nell’urna. Non sarà più quindi l’elettore a mettere la scheda nell’urna.

I cittadini dovranno presentare un documento di identità e la loro tessera elettorale con ancora spazi liberi per l’apposizione del timbro di voto. Può votare chi ha compiuto 18 anni. Chi ha meno di 25 anni riceverà solo la scheda per la Camera. Chi ha più di 25 anni riceverà anche la scheda per il Senato.

I residenti di Civine impossibilitati o privi di mezzi propri per raggiungere il seggio di Navezze per votare, possono chiamare il numero 030 2522919 domenica dalle ore 7:00 per concordare il servizio di trasporto messo a disposizione dal Comune di Gussago.

Elezione Camera e Senato

Per l’elezione del Senato della Repubblica la scheda è gialla. Per l’elezione della Camera dei deputati la scheda è rosa. Ciascuna scheda – in un rettangolo – ha il nome e il cognome del candidato nel collegio uninominale. Nel rettangolo o nei rettangoli sottostanti, sono riportati il simbolo della lista o delle liste, collegate al candidato uninominale, con a fianco i nomi e i cognomi dei candidati (da un minimo di 2 a un massimo di 4) nel collegio plurinominale. L’elettore potrà votare apponendo un segno sulla lista prescelta e il voto si estenderà anche al candidato uninominale collegato; oppure potrà apporre un segno su un candidato uninominale e il voto si estenderà alla lista o alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista. Il voto è valido anche se si appone il segno sia sul candidato uninominale che sulla lista o su una delle liste collegate; non è possibile il voto disgiunto, cioè votare un candidato uninominale e una lista collegata a un altro candidato uninominale. E’ vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione.

Elezione Consiglio Regionale

Per l’elezione del Consiglio regionale la scheda è verde. Diverso il sistema di voto per il consiglio regionale. Sulla scheda sono stampati i nomi dei candidati alla presidenza (in Lombardia saranno sette), con le rispettive liste che li sostengono. Accanto a ogni simbolo, due righe che possono essere riempite a mano con uno o due cognomi di candidati di quel partito. Se l’elettore ne scrive due, devono essere di sesso diverso, pena l’annullamento del secondo cognome. Se si appone la croce su un simbolo, il voto si trasferisce automaticamente al candidato presidente sostenuto da quel partito. Viceversa, se si appone la croce solo sul nome di un candidato presidente, il voto resta solo a lui e non si trasferisce ad alcuna lista. Si può ovviamente apporre la croce sul nome di un candidato presidente e sul simbolo di un partito che lo sostiene, in questo caso il voto è valido. Per la Regione è possibile il voto disgiunto: ovvero si può votare per un candidato presidente e per un partito diverso da quelli in coalizione con lui.

Per approfondire:
elezioni politiche 2018
– elezioni regionali Lombardia 2018
fac-simile scheda di voto Camera dei Deputati – Collegio Lombardia 3 – 04, Palazzolo sull’Oglio
fac-simile scheda di voto Senato – Collegio Lombardia – 15, Lumezzane
fac-simile scheda di voto Regione Lombardia – Brescia