Elodea, momento magico aspettando il super concerto live

Elodea concerto ottobre 2018

Elodea ha salutato l’autunno con un nuovo singolo preparando il debutto a teatro con un megashow: la cantante di Gussago, vero nome Elisabetta Coiro, è tornata in radio in questi giorni con “Give Me A Moment”, secondo estratto dall’ultimo album “Confluenze” (Cromo Music), uscito in primavera. Brano realizzato in duetto con Gabry Vox, voce dei Daydream, fra i numerosi ospiti di un disco nato all’insegna delle collaborazioni a 360 gradi: progetto ambizioso che la vocalist ha deciso di portare anche sul palco con uno show già fissato per il 27 ottobre al teatro Der Mast di via Carducci.

“Sono orgogliosa di poter annunciare questa data nella mia città in uno scenario davvero splendido come Der Mast – racconta Elodea -. Sarò accompagnata da una band molto numerosa, non mancheranno le sorprese sull’onda dell’esperienza del mio ultimo lavoro, nel quale ho potuto cantare con personaggi straordinari del panorama bresciano come Omar Pedrini, Charlie Cinelli, Alessandro Ducoli e molti altri”. Fra gli ospiti già confermati della serata spicca il nome di Riccardo Maffoni, protagonista del duetto in “Quanto tempo è”, primo singolo estratto da “Confluenze”, arrivato fino ai vertici della classificaindipendentiweb.eu. Ora tocca alla nuova canzone, accompagnata anche dal relativo video. “Give me a moment è un brano nato un anno fa, da un’ispirazione personale – afferma Elodea -. A volte ci si accanisce per avere quello che si vuole, mentre basta lasciarsi scivolare addosso le cose e prendersi un momento: il tempo può aggiustare le cose con la giusta pazienza. Tutto acquisisce poi un significato ancora più importante se ci si aspetta qualcosa da qualcuno”. Traccia iniziale dell’album realizzato con la produzione artistica di Valerio Gaffurini, il brano interamente in lingua inglese dimostra l’internazionalità del progetto di Elodea che già in passato si era cimentata con l’idioma anglosassone con ottimi riscontri in Usa, Canada ed Australia. A impreziosire il lavoro la cover di “Nina”, che lo Zio Rock scrisse per “Che ci vado a fare a Londra”. “Pedrini mi aveva proposto una serie di canzoni per duettare con lui, ho scelto subito questa ballata splendida dedicata a tutte le donne”.
C.A.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News