La Festa dell’uva nel mondo incantato delle favole: il Palio vinto dalla contrada di Sale

La contrada di Sale ha vinto il Palio alla Festa dell'uva 2013
La contrada di Sale ha vinto il Palio alla Festa dell’uva 2013

La giornata uggiosa non ha rovinato la festa: un pubblico delle grandi occasioni ha assistito all’allegorica sfilata dei carri.

Nei prossimi giorni su Gussago News il video e la fotogallery con alcune centinaia di fotografie dell’edizione 2013 della “Festa dell’uva” di Gussago.

In piazza Vittorio Veneto è andata in scena la tradizionale “Festa dell’uva” che conclude i festeggiamenti del “46° Autunno a Gussago” organizzato dalla Pro Loco. Nonostante la giornata uggiosa è stata grande la partecipazione di pubblico: incuriositi dalla festa erano presenti anche numerosi ospiti da Biella, omaggiati con l’uva delle colline gussaghesi e con un a targa ricordo del bel pomeriggio trascorso. Anch’essi hanno potuto assistere alla sfilata dei carri allegorici realizzati dalle contrade del paese che hanno presentato le loro realizzazioni ed esibizioni che avevano come tema “C’era una volta… il mondo delle fiabe”.

La sfilata è stata aperta dal passaggio dei cavalli del centro ippico “Batoccolo” e dal rombo dei motori delle tante Harley Davidson che hanno affollato la piazza. Durante il lungo pomeriggio di intrattenimento, tra un carro e l’altro, il pubblico è stato allietato anche dalle note della Banda locale “Santa Maria Assunta” e dalla musica e dai balli del gruppo folk «I Gnari de Len». Per la 13° edizione la Pro Loco ha conferito ai gussaghesi che contribuiscono a migliorare la qualità della vita comunitaria il «Premio Campanili» che quest’anno ha visto il riconoscimento al Gruppo Sentieri di Gussago.

Per tutta la giornata, nel centro del paese franciacortino, è stato inoltre possibile degustare ed acquistare prodotti culinari e non solo presso le bancarelle oltre che visitare i negozi aperti di Via Roma, abbellita per l’occasione di sfarzosi colori. A conclusione delle esibizioni pomeridiane non poteva mancare a tavola lo spiedo, servito negli stands gastronomici. In serata poi spazio al ballo in piazza con la «Fisorchestra G. Verdi» del maestro Oscar Taboni che ha intrattenuto il pubblico fino all’emozionante spettacolo pirotecnico che ha chiuso i festeggiamenti settembrini a Gussago.
Samuele Gatti

La sfilata dei carri allegorici è il momento centrale della “Festa dell’uva”. I contradaioli delle cinque frazioni in gara hanno mostrato le loro creazioni, realizzate dopo mesi di lavoro, che prevedeva come tema “C’era una volta… il mondo delle fiabe”. Inoltre si sono esibiti a ritmo di musica, con balli e canti, strappando applausi. Quest’anno ha trionfato la frazione di Sale con il carro “Peter Pan e Capitan Goccino” che, in sintonia con la festa, mostrava la classica diatriba tra i due protagonisti trasformarsi poi in amicizia l’assaggio del magico vino da parte del maligno capitano. Ex-aequo al secondo posto le altre frazioni: Civine con “Robin Hood”, Casaglio con “La bella e la bestia”, Ronco con “La Sirenetta” e Croce con “Dedicato a Don Giuseppe Potieri”.

La precisa ed appassionata regia della Pro Loco di Gussago, capitanata dal presidente Valerio Cirelli, che per il quindicesimo anno organizza l’intero “Autunno a Gussago”, anche per questa edizione, ha attirato nel paese franciacortino migliaia di persone. Motivo d’orgoglio per Gussago, anche la presenza di numerosi visitatori provenienti da fuori provincia. Anche il sindaco, Bruno Marchina, ha voluto ricordare e ringraziare la Pro Loco per il suo immenso lavoro, non dimenticando i volontari che per tutto il mese hanno permesso che lo svolgimento delle manifestazioni.

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News