Frana ex cava: cinque famiglie fuori casa a Navezze

Navezze

Potrebbe essere un Natale fuori casa quello che incombe su cinque famiglie, costrette da ieri sera, lunedì 23 dicembre 2019, a lasciare la propria abitazione a Gussago, nel bresciano, facendosi ospitare da parenti e amici. Tutto a causa di uno smottamento, di cui dà notizia il Giornale di Brescia, che ha interessato un fronte di alcune decine di metri in via Carrebbio, nella località di Navezze. A monte di una palazzina residenziale, dove si trova un muro di contenimento allestito da diversi anni, dalla vecchia cava sono scivolati fango e detriti vari.

Per fortuna, come detto, il materiale è rimasto dietro la parete artificiale, ma il rischio di altri movimenti ha indotto il Comune a firmare un’ordinanza di sgombero della residenza. Decisione presa dopo un sopralluogo dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali. Da ieri sera, quindi, tredici persone sono costrette a stare fuori dalle loro case e questa mattina, martedì 24 dicembre vigilia di Natale, è previsto un altro sopralluogo.

E’ facile immaginare che la frana sia avvenuta a causa delle intense precipitazioni dei giorni precedenti e che hanno indebolito il fronte all’altezza del vecchio cementificio e ora residenza. Il palazzo era già stato interessato da una situazione simile nel 2012 e vennero installate delle reti di metallo per dare maggiore sicurezza.

Fonte: quibrescia.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News