Il Gussago Basket perde la finale play-off con il Vobarno

Basket Gussago 2014

Gussago – Vobarno 67-68

Capolavoro Vobarno: la squadra di coach Mauro Faberi dopo aver vinto gara-1, vince anche gara-3 in casa di Gussago, formazione che ha dominato il campionato e che ha perso solo due partite in casa, proprio le due con Vobarno nella finale play-off. Un epilogo della stagione incredibile, con Vobarno che brinda grazie a un canestro di capitan Marco Zanaglio che a dieci secondi dalla fine mette l’unico canestro della sua serata, ma il più importante della partita nonché della stagione. Vobarno, dopo essere stato avanti tutta la partita, vince meritatamente ma più di una volta rischia di buttare alle ortiche un vantaggio importante.

In avvio Paolo Rosola sceglie Andrea Rosola, Mazzoncini, Scolari, Tregambe e Ceretti ai quali Mauro Faberi oppone inizialmente Turra, Marco Seminario, Mirandola, Massimo Seminario e Raus. La tripla di Mitov vale il 13-18 e questo è anche il risultato che sancisce la fine del primo periodo. Gli ospiti sembrano meglio in partita e infatti toccano la doppia cifra di vantaggio con Raus (20-31). La differenza di passo e di energia sembra evidente: Vobarno è più reattivo ed esuberante oltre che più sciolto e meno impacciato nelle giocate. Un bel valore aggiunto sono anche i tifosi: tra le trecento persone è ottima la rappresentanza ospite, che si fa sentire e incoraggia i propri beniamini. Vobarno, già stra-padrone del match, vola sul + 16 (23-39) ma ad inizio del secondo periodo gira l’inerzia: Mazzoncini e Andrea Rosola (il gemello Michele è indisponibile) in quattro minuti piazzano un 15-3 (38-42). La sfida è completamente riaperta ma proprio nel momento più difficile i valsabbini piazzano cinque triple consecutive con Turra, Quaranta, Mitov (2) e Mirandola (45-57 al 30′). Tregambe, Rosola e Scolari riaprono il match e lo ribaltano nuovamente: Rosola realizza il sorpasso a 3’30’’ dalla fine (62-61).

È un finale incandescente: Turra realizza due volte (63-65) Mazzoncini replica (65-65) e poi per altri due minuti nessuno trova la retina. Tregambe è bravissimo a 30 secondi dalla fine a rubare palla e a involarsi in contropiede per il + 2 (67-65) ma capitan Marco Zanaglio è ancora più bravo con la tripla del sorpasso a 10 secondi dalla fine (67-68). La disperata conclusione di Tregambe a tre secondi dalla fine non va a buon fine e Vobarno può cosi esultare. Al settimo cielo coach Faberi: «Stagione straordinaria e indimenticabile. Bravissimi i ragazzi che hanno fatto qualcosa di incredibile: nessuno ci avrebbe dato vincenti a settembre. Siamo contenti di aver ribaltato i pronostici e meritatamente credo, avendo vinto due volte a Gussago».
Claudio Canini

BASKET GUSSAGO 2014: Cernetig 1, Tregambe 16, Gussarini , Rosola A. 21, Scolari 9, Rosola M. ne, Guerrato 1, Tiboni ne, Gerosa, Ceretti 6, Mazzoncini 13. All. P. Rosola.
AS. DIL. POL. VOBARNO: Quaranta 3, Mitov 9, Raus 10, Seminario Mar. 4, Biondo 3, Grumi, Zanaglio 3, Seminario Mas. 3, Turra 18, Racitine, Mazzacani, Mirandola 15. All. Faberi.

Arbitri: Visini di Montichiari e Crescini di Lonato del Garda.
Note: tempi parziali 13-18; 28-40; 45-57. Tecnico al tecnico Rosola al 19′ e a Rosola A. al 19′

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News