Gussago Calcio e Solleone Marcolini avanti insieme, la salvezza come primo passo

Gussago Calcio stagione 2018-2019

La rivoluzione non ha cambiato i principi: piedi per terra, nessun proclama, concentrazione rivolta al campo. A Gussago il passaggio di consegne dell’estate è stato quello tra Roberto Perotta e Renato Verona, il nuovo presidente biancorosso. L’obiettivo è chiaro: mantenere la Prima categoria. «Spesso leggo sui giornali, a inizio stagione, degli annunci di vittorie dei campionati o di play-off. Poi il campo, però, dice altro. Noi preferiamo essere umili. Alla fine dell’andata guarderemo dove siamo, poi ragioneremo su eventuali obbiettivi più importanti». Parola di Giampietro Binetti, nuovo tecnico scelto dalla società franciacortina – in cui sono confluiti anche i cugini del Solleone Marcolini -, reduce dall’esperienza a Roncadelle. «A maggio mi è arrivata la chiamata, sono venuto a parlare con il presidente e in 5 minuti era tutto fatto – ripercorre Binetti durante la presentazione della nuova annata, a Le Cantorie di Gussago -. Questa è una squadra completamente nuova, anche se ci sono giocatori che militavano già qui. Il mio obiettivo è lavorare bene e sperare che i miei non “soffino” quando pensano che, tra un’ora, devono andare ad allenamento. Il nostro dovere è quello di essere il più professionali possibile: ogni passione richiede dei sacrifici».

Ma anche tanto divertimento, come aggiunge il direttore sportivo Nicola Cominardi, che ha costruito una rosa rinnovata in tutti i reparti. A cominciare dalla porta, dove per ora l’unico nome è quello di Andrea Ferretti (’97), prelevato dal San Zeno. Nel pacchetto difensivo i volti nuovi sono Matteo Bertelli (’98) e Matteo Toninelli (’94), entrambi dal Roncadelle, Corrado Luzzago (’94) dal Navecortine, e Ismael Neya (’97) dal Villa Nuova. A centrocampo, vicino alla bandiera Fausto Ungaro (’81), ci saranno Samuele Ferrari (’98), in arrivo dall’Orsa Iseo Intramedia, e Paolo Trainini (’92) dallo Sporting Club. I fuochi d’artificio riguardano però l’attacco. L’esperto Mauro Cancarini (’88) porta con sé, dall’esperienza al Solleone, una dote di 21 gol stagionali. Dagli ormai ex gialloblù c’è anche Artur Demrozi (’91). E da Roncadelle, insieme all’allenatore Binetti, arriva Danny Scaramatti, classe ’96 cresciuto nel vivaio del Brescia, in passato anche a Cellatica. Chiude il cerchio un’altra quota giovane come Orjon Islami, giocatore del ’99 prelevato dall’Orsa Iseo Intramedia. «Tengo molto alla professionalità: un aspetto che va tenuto sotto controllo se vogliamo fare bene» chiude il neopresidente Verona. Tra le altre novità ci sarà anche una serata apposita organizzata con un nutrizionista, per indirizzare i principi alimentari dei giocatori. Il gruppo si radunerà il 16 agosto.
Jacopo Manessi

Presidente
Renato Verona
Vice presidenti
Giuseppe Peroni, Simone Valetti
Direttore sportivo
Nicola Cominardi
Allenatore
Giampietro Binetti
Vice allenatore
Enrico De Santis
Preparatore dei portieri
Flavio Rivetti

PORTIERI
Andrea Ferretti (1997, San Zeno)
DIFENSORI
Francesco Benaglia (1997), Matteo Bertelli (1998, Roncadelle), Claudio Cameletti (1993), Corrado Luzzago (1994, Navecortine), Ismael Neya (1997, Villa Nuova), Martin Salvadori (2000), Matteo Toninelli (1994, Roncadelle)
CENTROCAMPISTI
Luca Dancelli (1998), Samuele Ferrari (1998, O. Intramedia), Matteo Lumini (1996), Nicola Resmi (1990), Paolo Trainini (1992, Sporting Club), Fausto Ungaro (1981)
ATTACCANTI
Davide Barbisoni (2000), Davide Bove (1994), Agyeman Evans Boakye (1989), Mauro Cancarini (1987, Solleone), Artur Demrozi (1991, Solleone), Islami Orjon (1999, O. Intramedia), Danny Scaramatti (1996, Roncadelle)

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News