Imprenditore si uccide nella sua azienda

Suicidio Gussago

Lo trovano i collaboratori di prima mattina. Inutili i tentativi di soccorrerlo.

È una domanda senza risposta quella che familiari e amici si ripetono da ore. Perchè? Perchè quel gesto estremo che ha stroncato una vita e lasciato decine di punti di domanda. Non si danno pace le persone vicine all’imprenditore 40enne di Gussago che ieri mattina è stato trovato morto nel capannone dell’azienda di famiglia nella zona industriale a Sud del paese.

Attorno alle 8 quando i colleghi sono arrivati al capannone per iniziare la giornata di lavoro si sono trovati davanti al corpo senza vita dell’uomo. Immediatamente hanno allertato i soccorsi: il 118 ha inviato sul posto medici e infermieri ma a loro non è rimasto altro da fare che constatare il suo decesso. I carabinieri della stazione del paese hanno avviato le indagini per capire cosa abbia spinto il 40enne a togliersi la vita. Secondo le prime informazioni raccolte l’azienda, specializzata nella lavorazione del ferro, non aveva problemi e non risulterebbero debiti e neppure situazioni di criticità finanziarie. Sembra che da tempo il 40enne soffrisse di depressione e che negli ultimi tempi anche altri problemi avessero reso insostenibile una situazione già fragile.

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News