Marco Moreschi ce l’ha fatta: un gussaghese concorrente a MasterChef 6

Marco Moreschi

Brescia, stavolta, a MasterChef fa il bis. Ben due, infatti, sono i nostri concittadini che, superate le ultime selezioni nelle puntate in onda ieri sera, accedono ufficialmente al gruppo definitivo dei 20 concorrenti della sesta edizione del talent di SkyUno. Gli aspiranti chef bresciani ad indossare con orgoglio i grembiuli della trasmissione sono la 29enne Vittoria Polloni, residente in città e store manager del negozio L’Oreal del Franciacorta Outlet Village e Marco Moreschi, 41enne di Gussago imprenditore nel settore dell’alluminio.

Si tratta di una doppia soddisfazione attraverso la quale la nostra provincia – dopo il quinto posto di Lucia Giorgi nell’ultima edizione, il settimo di Federica Fiocchetti nella precedente e l’ottavo di Chiara Orioli nella prima stagione del format – continua a mantenere alta la bandiera della tradizione culinaria del territorio bresciano sul palcoscenico della versione italiana di quello che negli ultimi anni si è affermato come il cooking show televisivo più noto a livello internazionale. Migliaia, infatti, gli chef amatoriali che anche quest’anno si sono presentati ai casting durante i quali Vittoria e Marco si sono distinti fin dalle prime prove: entrambi hanno superato senza difficoltà le selezione iniziali (in onda la scorsa settimana) alla Stazione Centrale di Milano – dove da 150 i candidati sono stati ridotti a 100 – e hanno ottenuto il grembiule simbolo di MasterChef durante il «livecooking» individuale in studio con verdetto unanime dei giudici.

I quattro «sì» di Barbieri, Bastianich, Cannavacciuolo e Cracco, valgono per i bresciani come una promozione a pieni voti che, ieri sera alle prove nell’Hangar, si rivela subito utile ad evitare un primo test, riguardante la preparazione del purè di patate, obbligatorio invece per chi è arrivato alle fasi finali con parere favorevole solo da parte di tre giurati. Quello dell’Hangar è un passaggio decisivo: dimezza il gruppo dei 40 finalisti, definendo così i 20 concorrenti. La sfida è misurarsi con diverse tecniche di cottura: a vapore, alla griglia, in umido o tramite frittura. I partecipanti vengono divisi in 4 gruppi, ognuno dei quali valutato da un singolo giudice. Prima di cucinare possono scegliere gli ingredienti per preparare un piatto completo di contorno.

Marco conferma subito la sicurezza già mostrata in precedenza, conquistando Bastianich con un filetto di manzo alla griglia accompagnato da un guizzo di audacia e creatività: un ananas caramellato che diviene il suo biglietto d’ingresso ufficiale a MasterChef 6. Anche Vittoria procede con grinta e presenta un piatto di pesce fritto con fiori di zucca e verdure esteticamente molto accattivante, tuttavia Cannavacciuolo non le consente l’accesso diretto tra i 20. La bresciana difende comunque il suo grembiule nella prova successiva, alle prese con la preparazione del pesto, e raggiunge il concittadino Moreschi. Vittoria e Marco, dunque, dalla prossima settimana si fronteggeranno tra Mystery Box, Invention Test, prove esterne a squadre e temuti Pressure Test, sognando il premio da 100mila euro e la pubblicazione di un libro di ricette.

Già da oggi, invece, andrà in onda anche MasterChef Magazine (dal lunedì al venerdì alle 20:20 su SkyUno) dove presto si vedranno il centro storico di Brescia ed i panorami della Franciacorta a fare da cornice ai brevi racconti di presentazione dei due concorrenti bresciani: lei amante delle vacanze in barca, frequentatrice di ristoranti stellati e felice di cucinare per gli amici; lui appassionato pilota di rally e musicista. Tra le novità del daily anche una rubrica di Cannavacciuolo e consigli per evitare gli sprechi alimentari.
Paolo Fossati

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News