Premiazione del concorso letterario per ragazzi «La vita è un gioco di squadra»

Piccoli autori crescono nel nome di Giorgio Sbaraini. È giunta, infatti, al suo epilogo la seconda edizione del concorso letterario che il giornale del gussago Calcio ha intitolato alla memoria del grande giornalista bresciano, firma storica di Bresciaoggi.
Il tema del concorso è «La vita è un gioco di squadra», semplicemente perfetto per onorare la figura di Sbaraini: innamorato dello sport, innamorato della vita, un maestro e un esempio per i colleghi come autentico «uomo squadra».

Si svolgeranno questa sera alle 20.30 nella sala civica «Togni», a gussagole premiazioni della disfida letteraria riservata agli alunni delle terze e quarte elementari del plesso di Casaglio.
Sette in tutto le classi coinvolte per circa 150 partecipanti.
I candidati potevano cimentarsi in due categorie: il racconto e la poesia.
Gli elaborati sono stati poi valutati da una giuria composta da Francesca Sbaraini, figlia di Giorgio, dalla scrittrice gussaghese Rinetta Faroni, dal direttore artistico del festival di letteratura «Il mangiastorie» Cosetta Zanotti e dal curato dell´oratorio di gussago, don Mauro Capoferri. A premiare i ragazzi saranno il sindaco Bruno Marchina, la dirigente scolastica Enrica Massetti e Eugenio Aosta di Multilingue Brescia, che offre come premio una partecipazione al Summer camp in lingua inglese.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News