La Prima Guerra mondiale, 1915: gussaghesi alle armi, parte dodicesima

Funerale caduto fronte

La parte dodicesima di “La Prima Guerra mondiale, 1915. Gussaghesi alle Armi“, iconografie di Combattenti Reduci Caduti aventi quale “Motto”: <<LA CIVILTA’ FUTURA AVRA’ LE RADICI NELLE VOSTRE TOMBE>>. I Reduci gussaghesi della Guerra Nazionale pensarono di chiudere così il Manifesto con le effigi dei commilitoni CADUTI: “I VOSTRI COMPAGNI RICORDANDOVI CON AMMIRAZIONE ED AFFETTO HANNO RACCOLTE LE VOSTRE CARE EFFIGI”.

Pubblichiamo alcune note inerenti tre gussaghesi combattenti, di cui uno caduto, Pietro ZOLA. Sono testimonianze o semplici schede anagrafiche sulla vita di Combattenti e Caduti, anche loro missive dirette ai familiari od al Parroco del paese od alla famiglia per il tramite del medesimo.

VENTURELLI FRANCESCO
Figlio di Luigi. Dimorante alla Santissima. In una sua missiva diretta a Mons. Giorgio Bazzani, del 27-11-1916. Dal fronte, proveniente da Zona di guerra, (…), al momento di chiudere, scrive: “Li sia a lei i miei più rispettosi Saluti ed auguri, Suo (…) Francesco Venturelli, 5° Alpini Battaglione Valchiese 255^ Compagnia – Tremosine, Zona di guerra”. (Testim. e documentazione dell’anno 2003, a cura di Achille Giovanni Piardi).
[A cura di Achille Giovanni Piardi da GUSSAGO, anno 2003; da lavori – inediti – dell’autore. Gussago, 18 Settembre 2015]

ZANOTTI VINCENZO
Di Angelo. Dimorante in Navezze a via S. Vincenzo. Noto come Angelo. Angel dèl Màgher. Oste a Navezze, Trattoria Màgher. Nato il 18.7.1898 in Gussago – Caporale del 7° Reggimento Alpini, Battaglione. “Belluno” – Campagne guerra 1915/18. Cavaliere di Vittorio Veneto. Muore il 28.1.1993.
[A cura di Achille Giovanni Piardi da GUSSAGO, per conoscenza personale a partire dai primissimi anni ‘50, sino al 1993 del secolo XX; da lavori – inediti – dell’autore. Gussago, 18 Settembre 2015]

ZOLA PIETRO
“Fu Giovanni, da Gussago, classe 1896; soldato nel 5° Reggimento Alpini, morto in Desio il 7 novembre 1918 per malattia contratta in servizio”.
Ed ora il ricordo di Pietro Zola, come ce lo propone L’ALBO D’ORO dei CADUTI LOMBARDI della GRANDE GUERRA. Scheda anagrafica caduto: N.° 52097, nominativo: ZOLA PIETRO di Giovanni, progressivo: 06, decorazione: [nessuna decorazione riportata], grado: soldato, reparto: 5° reggimento alpini, data di nascita: 19 marzo 1886, luogo di nascita: Gussago, distretto: distretto militare di Brescia, fine: morto, data della fine: 7 novembre 1918, luogo della fine: a Desio, causa della fine: per malattia, volume: 11, pagina: 927. [Da: L’“Albo d’Oro degli Italiani Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918”].
[A cura di Achille Giovanni Piardi da GUSSAGO; da lavori – inediti – dell’autore. Gussago, 18 Settembre 2015]
(***) Dal manifesto iconografico dei CADUTI DI GUSSAGO NELLA GUERRA 1915-18; Gussago anni XX del Novecento.

I combattenti gussaghesi durante la Grande Guerra sono stati sicuramente molti più, molte centinaia, ma come averne testimonianza? Dovessero pervenire testimonianze e documentazioni sarà nostra cura provvedervi.
Grazie per averci letto in queste lunghe settimane estive.

Fotografia: funerale religioso di un Caduto al Fronte – Zona della Carnia, a ricordo di tutti i Caduti gussaghesi e di tutti Caduti.

A cura di Achille Giovanni Piardi