23.351 euro è il reddito medio dichiarato dai gussaghesi nel 2015

Euro

Redditi dichiarati ed evasione fiscale. A volte i numeri parlano da soli, a volte bisogna interpretarli. Tra i primi rientrano quelli relativi alle dichiarazioni del 2015 presentate dagli 867.205 contribuenti bresciani per l’anno 2014: la somma è pari a 18,1 miliardi di euro, con una media pro capite lorda di 21,121 euro. Nel Bresciano la percentuale di chi ha presentato la denuncia dei redditi Irpef è pari a 68,5, ma vi sono alcuni comuni in cui questa percentuale cresce notevolmente, come Limone dove raggiunge il 90,6 e altri dove cala fino al 60 come Roccafranca. A questi dati vanno abbinati però anche quelli relativi all’evasione fiscale, che non sono certo tranquillizzanti, anzi. Basti considerare che a fronte di poco più di seimila persone che dichiarano redditi per oltre 120mila euro, circolano nella nostra provincia quasi 20mila supercar (537 Ferrari, 425 Maserati, 40 Bentley solo per citarne alcune) il cui mantenimento richiede di sicuro di avere portafogli alquanto gonfi.

L’analisi sui redditi è stata elaborata da Elio Montanari per volontà unitaria di Cgil, Cisl e Uil di Brescia, mentre i dati sull’evasione sono stati forniti dalla Guardia di finanza, che parla di un gap tax, ovvero di una discrepanza tra quanto si sarebbe dovuto dichiarare (sulla base di alcuni indici come appunto il parco macchine circolanti e gli immobili di prestigio e non solo) e quanto è stato effettivamente dichiarato, pari a 1,4 miliardi di euro. E ancora di più: per ogni euro prodotto nel Bresciano 19,2 centesimi vengono nascosti al Fisco, a fronte dei 5 centesimi di Milano.

Tornando all’analisi dei redditi, più di un terzo dei contribuenti bresciani si colloca nella fascia tra i 15mila e i 26mila euro (sempre lordi), e ancora di più, tra i 10 e i 35mila euro si trovano quasi due terzi dei contribuenti (537.908 pari al 62%). Dichiarano oltre i 50mila euro quasi 43mila bresciani (4,9%). La cosa più rilevante che emerge è però anche un’altra: la gran parte dei contribuenti sono i lavoratori dipendenti (52%) e i pensionati (31,5%), mentre gli imprenditori contribuiscono per l’8%. Brescia città «produce» 3,3 miliardi, che suddivisi per i residenti dichiaranti danno il valore medio: pari a 24.640 euro a testa. Vi sono poi discrepanze notevoli tra i 206 comuni della provincia: nei primi venti per valore medio di 24mila euro (in vetta spicca Cellatica) i redditi dichiarati sono una volta e mezza quella degli ultimi venti comuni (ultimo è Magasa), con 15.600. C’è poi una geografia del benessere dichiarato che si misura in base al numero di residenti che dichiarano più di 55mila euro: e tra questi emergono Soiano, Padenghe, Cellatica, Desenzano e Gardone Riviera. A Brescia invece oltre 2mila persone superano i 120mila euro l’anno di reddito e lo dichiarano.

Comune Reddito medio 2015
Gussago 23.351 euro

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News