Il Richiedei s’arricchisce di due nuove Tac

Ingresso Fondazione Richiedei a Gussago

Due nuove Tac per il Richiedei. Dopo la chiusura del bilancio 2015 con segno positivo (16.345 euro di utile), e dopo l’inversione di un trend negativo che perdurava da anni, la Fondazione «Ospedale e Casa di Riposo Nobile Paolo Richiedei» ha iniziato il percorso di rinnovamento delle dotazioni mediche alla struttura di Gussago, e anche a quella di Palazzolo, con l’acquisizione di due macchinari per la tomografia assiale computerizzata (Tac) che sostituiscono tecnologie precedenti, in entrambe le realtà ospedaliere.

«Con queste due Tac è partito il processo di rinnovo delle strumentazioni tecnologiche – ha spiegato il presidente della Fondazione Richiedei, Carlo Bonometti -. Nel 2015 abbiamo provveduto al rinnovo delle attrezzature fisse del laboratorio, quali i banconi, che versavano in condizioni non buone, e al rinnovo della dotazione per la riabilitazione e terapia fisica. Ora abbiamo deciso di sostituire una tecnologia ormai obsoleta, acquisendo le duenuove Tac». «A Gussago – ha proseguito – possiamo vantare un reparto di radiologia di alto livello. Abbiamo ad esempio la risonanza magnetica aperta, utilizzata per i pazienti che soffrono di problemi claustrofobici e molte altre strumentazioni di qualità, alle quali si va ad aggiungere, appunto, la nuova Tac».

Le due Tac, che sono state installate a Gussago e Palazzolo, sono state acquisite in leasing con contratto di locazione finanziaria della durata di ottantaquattro mesi, con spesa annua complessiva di 122.976 euro.
Federico Bernardelli Curuz

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News