Run for Sla, una delegazione Asi incontra Papa Francesco in Vaticano

Papa Francesco Sla

“L’ora più buia della notte è quella che precede l’aurora”, con queste parole il Santo Padre ha accolto la delegazione della Run for SLA in udienza privata in Vaticano. La corsa a tappe quest’anno non si disputerà a causa Covid. Una delegazione ASI, patrocinatore e presente anche nel comitato organizzatore della manifestazione, ha donato a Papa Francesco il gagliardetto dell’Ente. Bruno Campanile, Vicepresidente di ASI, presente insieme con il Consigliere Nazionale Davide Magnabosco, impegnato in prima persona nell’organizzazione.

Causa Covid, la corsa a tappe di solidarietà per combattere la terribile malattia della SLA quest’anno non si disputerà. Sarebbe dovuta cominciare il 31 luglio per 35 giorni lungo tutta l’Italia da Agrigento a Venezia, con una media di percorrenza di corsa di 60 km. A compierla sarebbe stato l’ultra runner mantovano di 60 anni Fabrizio Amicabile. Il tutto per raccogliere fondi per il centro clinico Nemo (neuromuscolar omnicentre) di Gussago.
Daniele Magliocchetti

Fonte: ilmessaggero.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti al canale WhatsApp di Gussago News
- iscriviti alle Newsletter di Gussago News