Sinistra a Gussago: “Il Richiedei merita un Consiglio Comunale”

Ingresso Fondazione Richiedei a Gussago

Richiedei sotto osservazione speciale da parte dei gussaghesi: l’associazione Sinistra a Gussago ha depositato in Comune una petizione popolare, volta a richiedere un Consiglio comunale dedicato esclusivamente alla Fondazione «Richiedei» e alle sue prospettive di sviluppo. La richiesta è sostenuta da 250 firmatari e lunedì è stata depositata ufficialmente negli Uffici del Comune di Gussago. Una iniziativa che nasce perché «la Fondazione – spiegano i rappresentanti di Sinistra a Gussago, presieduta da Carlo Colosini – ha, in modo quanto meno strano, perso l’appalto per il servizio Sad di assistenza domiciliare (servizio prestato dalla stessa negli ultimi vent’anni con professionalità e con ampia soddisfazione della cittadinanza) e, a seguito di questa perdita, ha licenziato cinque lavoratori. Ci ha allarmato il tentativo, per il momento sospeso, da parte degli amministratori della Fondazione di imporre a tutti i dipendenti la disdetta unilaterale delle previsioni contrattuali attualmente vigenti al fine di sostituirle con trattamenti peggiorativi».

«Premesso che tutte queste azioni sono state messe in campo con arroganza e scaricando su altri soggetti le responsabilità delle carenze gestionali ed amministrative con palesi distorsioni della realtà – è scritto nella petizione – il sospetto di una liquidazione della Fondazione “Richiedei” è forte, vista anche l’evidente incapacità progettuale del Consiglio di Amministrazione». La petizione ha raggiunto e superato in pochi giorni la soglia minima di firme richiesta dallo Statuto comunale ma, dicono gli organizzatori, sarà rafforzata da altre adesioni: prossimo appuntamento giovedì, di fronte al Richiedei.
Federico Bernardelli Curuz

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti al canale WhatsApp di Gussago News
- iscriviti alle Newsletter di Gussago News