Dalla scrivania del soggiorno spuntano tre chili di cocaina, arrestato

Carabinieri

Gli investigatori ritengono di aver portato alla luce il terminale strategico di una radicata rete di spaccio di sostanze stupefacenti nell’hinterland bresciano. Una considerazione che non nasce tanto, o meglio non solo, dalla quantità di droga sequestrata ma anche e soprattutto dalla qualità della cocaina, purissima e ancora da tagliare. L’artigiano 50enne arrestato aveva nascosto i tre chilogrammi di stupefacente in salotto. Non è chiaro se fosse soltanto il custode del tesoro di polvere bianca o se, come appare più plausibile, dovesse gestire in prima persone la trasformazione delle tre piastrelle di cocaina in dosi da distribuire al dettaglio attraverso una micro-rete di pusher. Lo stupefacente, del valore all’ingrosso di 100 mila euro, sarebbe stato sporzionato in tante piccoli dosi abilmente edulcorate con lattosio o cellulosa per aumentarne il peso e distribuite sul mercato al dettaglio dello «sballo» dove avrebbero fruttato una cifra vicina ai 300 mila euro.

I carabinieri del comando provinciale di Brescia hanno fornito pochi dettagli sull’operazione per non compromettere gli sviluppi di un’indagine che si annunciano particolarmente interessanti. L’operazione è partita per così dire dall’ultimo livello della filiera dello spaccio. Nel senso che i carabinieri scavando nel sottobosco dei consumatori di stupefacente e mettendo a frutto le loro conoscenze del territorio, sono riusciti a scoprire che nella zona di Gussago c’era un fornitore di una pletora di piccoli spacciatori. L’attenzione dei militari si è concentrata sull’artigiano che è stato tenuto discretamente sotto sorveglianza per alcune settimane. I sospetti che fosse lui il lo «store» dello spaccio hanno via via trovato conferme e riscontri. I carabinieri hanno però dovuto attendere il momento giusto per entrare in azione, per non rischiare di fare un buco nell’acqua.

Il blitz è così scattato quando gli investigatori hanno avuto la ragionale certezza che il 50enne avesse ricevuto il carico di droga. Così hanno fatto irruzione nella sua abitazione: la perquisizione non è stata neppure troppo laboriosa. Da una scrivania del soggiorno sono saltati fuori tre panetti di cocaina. Per l’artigiano sono scattate le manette.
N.T.M.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News