Sorpresi a gettare in strada amianto e vernici

“Non abbiamo più tempo, il nostro pianeta non ce la fa più. È ora che tutti facciamo davvero la nostra parte per tutelarlo”: questo l’appello che Giovanni Coccoli, sindaco di Gussago (nel Bresciano), ha voluto lanciare ai propri concittadini su Facebook dopo che due di loro sono stati scoperti mentre stavano abbandonando su una strada periferica rispettivamente dell’amianto e alcune latte di vernice.

Per entrambi sono ovviamente scattate le multe – “usando un eufemismo possiamo definirli incivili, ma a mio avviso sono due autentici criminali” sottolinea il primo cittadino – ma Coccoli ha preso spunto da questi due episodi per una riflessione più ampia, compiendo un passo ulteriore rispetto ai tanti colleghi sindaci che negli ultimi anni hanno preso l’abitudine di denunciare tramite i social questi atti di inciviltà.

“Sono profondamente convinto del fatto che non abbiamo ricevuto la Terra in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli. Quindi dobbiamo prendercene cura non solo per noi stessi, ma anche e soprattutto per le generazioni future – spiega – È assurdo che nel 2021 si debba ancora parlare di abbandono di rifiuti. Abbiamo tutti gli strumenti per smaltirli correttamente”.

In particolare a Gussago – tra i primi Comuni del Bresciano ad adottare una politica “plastic free”, con la distribuzione di borracce agli studenti delle scuole locali – c’è anche l’Ecocar, ovvero un furgone appositamente attrezzato che fa da punto di raccolta mobile e gratuito per rifiuti domestici tossici e infiammabili.

“Le opportunità per comportarsi responsabilmente nel rispetto dell’ambiente ci sono, ma se manca la volontà dei cittadini servono a poco, come pure le telecamere di sorveglianza – continua il sindaco – Chiaramente non posso fare i nomi dei due incivili in questione, ma sono abitanti di Gussago, nati e cresciuti qui. È sconfortante constatare che abbiano così poca cura della loro terra”.

Tra i commenti al post di Giovanni Coccoli ce ne sono molti di cittadini che ringraziano l’amministrazione comunale “per l’azione di contrasto ai reati ambientali che danneggiano gravemente la comunità e il territorio. Non avere coscienza o ignorare la gravità dei problemi da parte di qualcuno vanifica il rispetto di molti”.

Di recente a Gussago è stata organizzata una giornata di pulizia, che ha visto impegnati circa 80 volontari per le strade e nei giardini pubblici: “Ci sono tante persone pronte a impegnarsi, ma bisogna fare sempre di più – conclude il sindaco – L’ambiente ci sta dando ormai da tempo segnali molto precisi. Dobbiamo darci da fare prima che sia troppo tardi”.

Fonte: milano.repubblica.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News