Sulla Stella brilla Perani: è campione bresciano Allievi 2018

Perani campione provinciale agosto 2018

Trecento metri in apnea per vincere la più bella corsa della sua ancora verde carriera: l’allievo pavese Gabriel Greguoldo (Pedale Pavese 1920) ha vinto con lieve distacco la trentatreesima edizione della Travagliato-Madonna della Stella, valida anche quale prova unica del campionato provinciale, vinto da Riccardo Perani (Ronco Maurigi Delio Gallina), terzo al traguardo. La corsa organizzata con la consueta perizia dal Gs Travagliato e la collaborazione di Zaina Club, Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco, San Vigilio, Gs Concesio, si è disputata sull’ormai classico percorso di 80 chilometri: i primi 58,400 sul circuito attorno a Travagliato affrontato quattro volte, gli altri in linea fino al Santuario della Stella. Dei 118 iscritti si sono presentati in perfetto orario alla partenza in 101. A causa del percorso e del caldo opprimente solo in trenta hanno concluso la gara tra l’entusiasmo del pubblico. Gabriel Greguoldo, residente a Cava Manara, alla prima vittoria stagionale ha disputato un finale strepitoso. Negli ultimi 300 metri ha saltato in bello stile il gussaghese Riccardo Perani, nipote dell’ex professionista Domenico, figlio di Sergio, anch’egli ex corridore e presidente del Turman Team Delio Gallina Colosio Eurofeed. L’azione del pavese è stata risoluta come non mai e alla fine ha chiuso da solo con 5″ di vantaggio sullo scaligero Alessandro Rampo, il quale ha superato a pochi metri dall’arrivo Riccardo Perani. Ai piedi del podio, a 34″ dal vincitore si è classificato Francesco Calì (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco), davanti al compagno di club Giuseppe Perino. Nell’ultima fase è stato proprio Francesco Calì a fornire un saggio delle sue indiscusse qualità. Giosuè Epis, pure lui del club valtrumplino di Giancarlo Otelli e Nicholas Norbis (Rodengo Saiano), hanno concluso al settimo e decimo posto a 45″ e 54″. Solo nono il favorito Davide De Cassan nel 2017 secondo alle spalle del franciacortino Gabriele Palmiri. Ventitreesima piazza invece per Kevin Rosola Pezzo, figlio dell’ex professioniste e campione italiano Paolo e della campionessa olimpionica Paola. La corsa è esplosa nel corso del quarto dei giri del circuito disegnato tra Travagliato, Torbole Casaglia e Roncadelle. È stato Perani ad allungare imperiosamente per saggiare le condizioni degli avversari. In poche decine di metri si sono portati sul suo mozzo in cinque, Greguoldo, Rampo, Zumerle, Perino e Parini. Il gruppo ha lasciato fare e il sestetto ha iniziato il tratto in linea con una trentina di secondi di vantaggio. In via Oberdan a Brescia sono transitati con 45″ sugli immediati inseguitori poi il vantaggio è aumentato fino a 1’45” ma all’ingresso di Concesio le carte si sono rimescolate. In testa il drappello si è spaccato per via dell’allungo di Zumerle. Come un falco è piombato sul corridore veneto Perani che ha proseguito in perfetta solitudine. Ma quando sembrava quasi certo della vittoria è rientrato su di lui a mille all’ora Greguoldo che ha siglato la vittoria più bella della sua carriera. Rampo ha poi superato a sua volta Perani, il quale è stato terzo e nuovo campione provinciale. A consegnargli la maglia biancoazzurra il responsabile provinciale Giuseppe Pasini insieme al presidente Gianni Pozzani.
Angiolino Massolini

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News