Ciclabile Brescia Paratico
Ri-Scopri Gussago

Percorso ciclabile Brescia-Paratico

TEMPO MEDIO PERCORRENZA: 4 ore e 30 DIFFICOLTÀ TECNICHE: bassa CICLABILITÀ TOTALE (adatto a qualsiasi fascia d’età) LUNGHEZZA: 60 Km L’estate ormai è giunta anche da noi, il fine settimana ed il bel tempo invogliano gli appassionati a trascorrere il tempo libero all’aria aperta. Un ottimo percorso da intraprendere è il tragitto ciclabile Brescia-Paratico. L’itinerario parte aa piazza della Loggia a Brescia e, attraverso la Franciacorta, giunge fino a Paratico sul Lago d’’Iseo. Le numerose indicazioni consentono di uscire tranquillamente dalla città e raggiungere Cellatica e

Ciclabile Brescia Gussago Rodengo
Ri-Scopri Gussago

Percorso ciclabile Brescia-Gussago-Rodengo

TEMPO MEDIO PERCORRENZA: 2 ore e 30 DIFFICOLTÀ TECNICHE: nessuna CICLABILITÀ TOTALE (adatto a qualsiasi fascia d’età) PERIODO CONSIGLITO: tutto l’anno LUNGHEZZA: 40 Km Dopo aver attraversato piazza della Loggia, percorriamo via San Faustino fino all’incrocio con via Leonardo Da Vinci; girando a sinistra e, dopo aver percorso tutta la lunga via, arriviamo in via Volturno, superando il fiume Mella. Al termine di via Cristoforo Colombo giriamo a destra in via Zoccolo e poi a sinistra in via Torricella di Sotto in leggerissima salita. Giunti

Biciclettata notturna Franciacorta
Eventi/Incontri

Il 10 maggio biciclettata notturna per la Franciacorta

Segnaliamo che venerdì 10 maggio 2013 Bike Eco Tour, un gruppo di amici cicloturisti che vogliono condividere la loro voglia di stare insieme, organizza una biciclettata gratuita notturna per la Franciacorta aperta a tutti, con percorso Gussago – Iseo – Gussago, seguendo principalmente la pista ciclabile Brescia – Paratico. Il ritrovo è previsto alle ore 20:30 a Gussago in Piazza Vittorio Veneto. Per ulteriori informazioni: – consulta la locandina dell’evento

Ri-Scopri Gussago

Anno Santo 1950: tre “Angeli” gussaghesi a Roma in bici

Mentre in questi giorni dei gussaghesi sono stati a Roma per l’ultima udienza di Papa Benedetto XVI, Angelo Cartella racconta del suo viaggio in bicicletta nell’anno 1950. Tre “Angeli” gussaghesi a ROMA in bici: Angelo, Angiolino, Angeli. ÈN BRAGHE CŰRTE: il titolo della Festa dell’Uva dell’anno 2004 mi dà lo spunto per raccontare come, ancora negli anni Cinquanta del Novecento, eravamo giudicati noi Scout. I non cattolici ci dicevano “discendenti dai balilla” vedendoci in calzoni corti, fazzoletto al collo e bastone in mano, e lo dicevano a