Fotogallery

Rassegna Teatro dialettale nelle frazioni 2012 – Casaglio

La Compagnia Teatrale “Piccola Ribalta” di Travagliato, nell’ambito degli eventi dell’Autunno Gussaghese 2012, lunedì 24 settembre presso il Centro sociale P. Marcolini di Casaglio ha presentato la commedia “Lèngue de ca strüpiãt“. Grazie alle fotografie scattate da Pintossi Giampietro (Pierino) della Pro Loco di Gussago siamo in grado di pubblicare la fotogallery della serata.

Santuario Madonna della Stella
Eventi/Incontri

Sabato 1 settembre 2012 pellegrinaggio alla Stella

Sabato 1 settembre la Parrocchia Santa Maria Assunta di Gussago organizza un pellegrinaggio al santuario “Madonna della Stella“. Programma ore 6,30 partenza da Casaglio, sentiero delle croci: lungo l’itinerario Rosario ore 7,45 arrivo previsto alla Stella ore 8,00 Messa in Santuario e Atto di Affidamento alla Madonna Nella preghiera del pellegrinaggio e della Messa in particolare si ricorderanno chi non trova lavoro e chi l’ha perso – inoltre si pregherà per la ripresa dell’attività produttiva. Durante il “cammino” presterà servizio il Gruppo Sentieri Gussago -Volontari di

Eventi/Incontri

Grande partecipazione alla “Festa di San Rocco” a Casaglio

Grande partecipazione per la Festa di San Rocco organizzata dal gruppo di contradaioli “I Santi Casaglioni”, con il patrocinio del Centro Padre Marcolini e del Comune di Gussago, che si è tenuta nella giornata del 16 agosto presso la Chiesa di San Rocco a Gussago. Alle ore 9.00 il Prevosto Don Adriano Dabellani ha celebrato la Santa Messa: è stata molto partecipata tanto che moltissime persone si sono dovute accomodare nel prato all’esterno della chiesa. Tra i presenti anche alcune autorità locali come il sindaco. A

Eventi/Incontri

«Fontane danzanti» e festa di San Rocco

A cavallo di Ferragosto, Gussago è in festa. Stasera in piazza Vittorio Veneto è in programma lo spettacolo «Fontane danzanti» proposto dalla Pro loco. L’appuntamento è alle 20:30 con uno show all’insegna di luci, colori, fuochi e zampilli d’acqua con l’ accompagnamento di una colonna sonora di musiche famose. Alla serata partecipa il tenore Roberto Tura che canterà brani dedicati alla Madonna. Giovedì 16 ci si sposterà invece sul sagrato della chiesetta di San Rocco dove il gruppo di contradaioli «Santi casaglioni», con la collaborazione del Centro

Eventi/Incontri

16 agosto: festa di San Rocco

Il gruppo di contradaioli “I santi casaglioni”, con il patrocinio del Centro Padre Marcolini e del Comune di Gussago giovedì 16 agosto 2012 organizza la tradizionale Festa di San Rocco presso la Chiesa di San Rocco di Gussago. Programma: ore 9:00 Santa Messa nella Chiesa di San Rocco seguirà un dolce rinfresco ore 20:45 il gruppo musicale “StileLibero” presenta Una notte in  Italia – Canzoni della nostra storia La partecipazione è gratuita e, al termine, verrà offerta una fetta di anguria. Alle ore 8:30 e

Ri-Scopri Gussago

Cenni storici su Gussago: Quattrocento, Cinquecento e Seicento

Il progressivo decadimento dei monasteri diede spazio alle famiglie della città o delle località vicine, potenti per meriti militari o politici, che subentrarono ai monasteri nelle proprietà; il fenomeno dell’acquisizione delle terre da parte dei ceti privilegiati si sarebbe definitivamente consolidato tra Quattrocento e Cinquecento, determinando la fisionomia dell’economia rurale, lo spostamento dei rapporti di proprietà e quindi di potere e il progressivo impoverimento delle comunità costrette a cedere i propri beni per far fronte a debiti o tasse. Le vicende delle borgate di Gussago

Ri-Scopri Gussago

Cenni storici su Gussago: Le origini, dai primi insediamenti al Medio Evo

Il territorio di Gussago fu interessato fin dai tempi più remoti, come tutte le località con clima favorevole e presenza di acque, da insediamenti di tribù o gruppi di famiglie. Le popolazioni di cui si presume originariamente la presenza sono quelle dei Liguri, che si stabilirono lungo i percorsi già tracciati in epoca preistorica; in seguito i Galli Cenomani costituirono piccoli nuclei nelle zone lungo il sentiero pedemontano, nelle vallette ricche di sorgenti e nella boscosa pianura. La successiva romanizzazione, oltre a dare una nuova