La tribù dello spiedo si mobilita, da Gussago parte il contrattacco

27 Novembre 2014

Comune e ristoratori fanno fronte comune coi cugini lombardi. Legali al lavoro per ottenere un adeguamento dell’articolo 21. Le tribù dello spiedo e di uccelli in padella si confederano e attaccano Roma e Bruxelles, per l’adeguamento della legge sulla caccia che impedisce, tra l’altro, la compravendita di uccelli anche dai Paesi extra europei e bandisce lo spiedo dai ristoranti. Nasce così, in poche ore, un fronte comune. I bresciani con lo spiedo; i mantovani, i bergamaschi e i cremonesi con altre preparazioni, come gli uccelli in

Fotogallery dibattito “La qualità della vita 2014 – Il caso di Gussago”

1 Marzo 2014

Sindaco e imprenditori al dibattito sui risultati dell’indagine de Giornale di Brescia. L’agroalimentare, il manifatturiero, la cultura. Un territorio di pregio della Franciacorta, che punta sulla qualità. Nelle relazioni sociali con un vivace associazionismo, in economia con l’eccellenza delle imprese agroalimentari e manifatturiere, nell’urbanistica con l’equilibrio fra paesaggio naturale e costruito. Una cittadina con un buon tenore di vita; con redditi, pensioni e depositi bancari consistenti, poco attrattiva però verso i giovani, con una bassa spesa sociale determinata dalle scarse risorse comunali di fronte, invece,

Giovedì 27 febbraio dibattito “La qualità della vita – Il caso di Gussago”

25 Febbraio 2014

Il Giornale di Brescia e UBI Banco di Brescia nei mesi scorsi hanno realizzato un rapporto per testare la qualità della vita sul territorio di Brescia e tra i 33 comuni della provincia che hanno più di 10mila abitanti in base a sette aree tematiche: popolazione, ambiente, economia e lavoro, tenore di vita, servizi, tempo libero, sicurezza. Il caso di Gussago sarà esaminato giovedì 27 febbraio 2014 alle ore 20:30 presso la sala civica “C. Togni” di Gussago. Moderati dal caporedattore centrale del Giornale di Brescia, Lucio Dall’Angelo, i

Arthob rinnova il Consiglio direttivo: Rovelli presidente e Masutti direttore

6 Febbraio 2014

Per la prima volta una donna alla guida dell’Associazione ristoranti trattorie hostarie bresciane: Emanuela Rovelli, anima dell’Osteria dell’Angelo di Gussago, incarna il progetto di rilanciare le zone più significative sul piano gastronomico. L’Arthob cambia marcia, ridisegna il Consiglio direttivo e si dà un nuovo volto. A partire dal presidente: per la prima volta sarà una donna a presiedere l’«Associazione ristoranti trattorie hostarie bresciane». Il timone passa dalle mani di Giuseppe Rocca a Emanuela Rovelli, anima dell’Osteria dell’Angelo di Gussago. Una scelta non casuale, ma che vuole