Tomas Trainini è Campione Lombardo 2018 a cronometro della categoria Juniores

Trainini crono giugno 2018

Quasi duecento giovani speranze in gara a Ospitaletto, sotto il sole torrido e contro le lancette dell’orologio, a caccia di gloria e titoli: al termine del lungo carosello, sono saliti sul gradino più alto del podio lo juniores Tomas Trainini (Lvf), gli allievi Christian Bagatin (Orinese) insieme a Riccardo Perani (Ronco Maurigi Delio Gallina), l’allieva Lucrezia Noemi Eremita (Team Di Federico). La rassegna contro il cronometro, organizzata esemplarmente dal Gs Memorial Mario Marchini Giuseppe Presti, ha assegnato la diciottesima edizione del Cronocriterium Marchina Presti, i titoli regionali juniores e allievi, il titolo provinciale allievi, insieme alla Coppa Bonomi e i trofei Avicola Monteverde, Gino Corioni, Operazione Lieta. Non è invece stato assegnato il titolo provinciale juniores, perché l’unico bresciano in gara è stato Pasquale Lamanna (Feralpi Monteclarense), secondo a 10″ dal vincitore. Giovanni Pozzani, presidente della federciclo bresciana, ha assunto questa decisione e criticato il comportamento dei team di casa nostra, praticamente assenti alla manifestazione gratificata dalla presenza di squadra piemontesi, liguri, toscane, marchigiane e umbre.

«Non è possibile tenere un comportamento simile: mi sento offeso come presidente del comitato provinciale e come uomo di sport. Non le manderò a dire a chi di dovere: gli organizzatori, sempre all’altezza della situazione, meritavano una partecipazione numerosa dei nostri under 18». L’unica nota stonata è rappresentata dal comportamento dei club juniores bresciani, dotati di scarsa sensibilità verso chi si impegna, con grande dispendio di energie, per consentire ai giovani di cimentarsi in una specialità così difficile e importante. La manifestazione ha ottenuto grande successo, grazie alla conferma organizzativa della premiata ditta Gianni Corbetta-Francesco Radici-Bruno Bonomi, con la collaborazione di numerosi amici tra i quali Silvano Bonini, Celestino Franceschini, Attilio Cutrera, Gino Rossi, Vaifro Leali. Le note più positive per Bresciabici sono giunte dalla juniores, dove Tomas Trainini e Pasquale Lamanna, cresciuti entrambi nella Ronco Maurigi Delio Gallina, hanno conquistato la prima e seconda posizione divisi soltanto da 10″. Gara esemplare per entrambi, che hanno affrontato i 14,800 chilometri del percorso a oltre 46 Km/h. Per Trainini è la terza affermazione stagionale dopo quelle di Camignone e Rò di Montichiari il 25 aprile e 1 maggio. Ma questa ha un significato particolare. «È la prima volta che vinco una cronometro – ha detto il gussaghese -, e la voglio dedicare al mio compagno di squadra Piccolo caduto dopo pochi chilometri». Per l’Lvf di patron Patrizio Lussana è la diciottesima affermazione stagionale.L’allieva Lucrezia Noemi Eremita ha vinto su Giulia Affaticati e Eleonora Gasparrini, con una condotta di gara esemplare che le ha permesso di cogliere la quarta vittoria dell’anno. Ventesima, e prima bresciana. Marta Serlonghi (Team Nuvolento Carrera di Gianni Simoncelli). L’allievo varesino Christian Bagatin l’ha spuntata per 6/10 su Andrea Piras (nel 2019 all’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco). Duello eccezionale che ha entusiasmato il numeroso pubblico dislocato sui 9,700 chilometri del percorso. Per Bagatin, vincitore e neo campione regionale, è la quarta vittoria stagionale (dopo San Giorgio Legnano, Ponte San Pietro e la cronoscalata di Brusimpiano). Terzo a 4″ il padovano Andrea Sturaro con 2″ di vantaggio sul nostro Lorenzo Balestra (Team Giorgi Bergamo). Decimo e nuovo campione provinciale Riccardo Perani (Ronco Maurigi Delio Gallina), a 26″. Reduce da alcune corse in mountain bike, si sta dedicando con successo alla strada.Al termine della rassegna si sono svolte le munifiche premiazioni, alla presenza di Paola Presti, Silvana Crescenti Marchina con Monica, Antonella, Paola e Giovanni, Fabio Corioni, insieme al sindaco Giovanbattista Sarnico e l’assessore Giuseppe Danesi.Un premio speciale per Fausta Frusca, da sempre al fianco degli organizzatori col marito Giovanni: Gianni Corbetta and company le hanno consegnato un mazzo di fiori.
Angiolino Massolini

Ordine di arrivo

  1. TOMAS TRAININI 19’05’’
  2. Pasquale Lamanna a 10’’
  3. Pietro Aimonetto a 10’’
  4. Giosuè Crescioli a 21’’
  5. Valter Ghigino a 22’’
  6. Andrea Sulis a 25’’
  7. Matteo Corini a 25’’
  8. Davide Ongaro a 32’’
  9. Lorenzo Zega a 34’’
  10. Christian Proserpio a 35’’

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News