Tomas Trainini passa professionista: ha firmato un triennale con la Bardiani CSF Faizanè

 

Trainini contratto Bardiani agosto 2020

Incredibile ma vero: Tomas Trainini, dilettante under 23 in forza al Team Colpack, ha sottoscritto un ingaggio professionistico triennale con la Bardiani Csf Faizanè pur non avendo corso nemmeno una corsa in linea in questa sua stagione da debuttante. Roberto e Bruno Reverberi non se lo sono lasciato scappare proprio come hanno fatto con Sonny Colbrelli e Giulio Ciccone, approdati al club emiliano per affacciarsi sulla grande ribalta e imparare l’arte del corridore professionista. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: entrambi figurano nell’elite del ciclismo mondiale. Sempre alla Bardiani Csf Faizanè sono nell’organico 2020 il bornatese Alessandro Tonelli e Iuri Filosi. Come dire che tra Roberto e Bruno Reverberi e i corridori bresciani c’è da sempre un rapporto preferenziale. Questa volta però siamo davanti a un doppio salto mortale. Trainini è stato avvicinato dai tecnici emiliani pur non avendo disputato nemmeno una gara in linea in questa stagione contrassegnata dal lungo stop per via della pandemia da Covid-19.

«Sono molto soddisfatto perché non pensavo mai di firmare un contratto professionistico al primo anno di militanza tra i dilettanti under 23 – dice il corridore gussaghese -. Invece il sogno si è avverato e ringrazio di cuore i signori Reverberi che mi hanno offerto questa opportunità. Dal 2021 al 2023 sarò nell’organigramma del green-team e cercherò di gratificare chi mi ha offerto questa opportunità». Magari già quest’anno avrà la possibilità di misurarsi con i big del ciclismo mondiale: «Penso proprio di no perché vogliono farmi crescere senza forzature. Nei prossimi 3 anni avrò tutto il tempo per imparare a correre nella categoria maggiore e magari raccogliere qualche buon risultato. Ma non ho fretta: adesso devo solo pensare a correre qualche gara con il Team Colpack per misurarmi con i dilettanti. In questa stagione ho disputato solo una gara tipo pista tra la Liguria e la Toscana, pertanto non vedo l’ora di potermi confrontare con gli avversari in questa categoria». Le sue qualità sono note ormai da qualche anno. Prima con la Ronco Maurigi Elettronave Delio Gallina e successivamente con l’Lvf Bergamo ha vinto spesso e volentieri scalando il vertice del ciclismo giovanile: «Non ringrazierò mai abbastanza chi mi ha seguito, permettendomi di raggiungere grandi traguardi nelle giovanili. Senza di loro non sarei riuscito a coronare il mio sogno di diventare professionista». L’anno scorso Trainini ha vinto il titolo italiano della cronosquadre e altre 12 corse individuali. Ha vestito la maglia azzurra agli Europei su strada ad Alkmaar, in Olanda, e al Mondiale su pista a Francoforte. È stato primattore anche nel Gp Bresciaoggi che ha vinto anche quando vestiva la maglia della Ronco Elettronave Delio Gallina. Una sorta di lasciapassare per il professionismo.
A.MAS.

Fonte: Bresciaoggi

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News