Trattore si ribalta in via Valle bresciana: 71enne di Navezze muore schiacciato

Incidente trattore Reboldi

Stare nei campi era la sua passione, la pensione non lo aveva certo fatto desistere. Anzi, era sempre pronto ad aiutare ogni amico bisognoso di una mano per tenere in ordine un terreno. La sua generosità non conosceva nessun tipo di stanchezza. Franco Reboldi, 71enne residente a Navezze di Gussago, è morto ieri schiacciato dal trattore con il quale stava lavorando in un terreno che costeggia via Valle bresciana. Franco era uscito molto presto di casa, non era rientrato neppure per il pranzo: si era fermato in una trattoria di Gussago, lo faceva abitualmente. Tanto che la moglie non si era preoccupata. Da qualche giorno stava tagliando l’erba nel campo di un conoscente. Aveva iniziato il lavoro di buon’ora, nel pomeriggio, verso le 15, si stava occupando di un terreno particolarmente ripido.

L’esatta dinamica dovrà essere ricostruita dalle forze dell’ordine, sembra che il trattore si sia ribaltato mentre stava percorrendo un breve tratto di strada in salita; complice probabilmente anche il terreno bagnato, che potrebbe aver ceduto, fatto sta che l’uomo ha perso il controllo del mezzo agricolo. Franco è caduto a terra ed è stato poi letteralmente schiacciato dal trattore, impossibile per lui qualsiasi reazione, tutto è accaduto in una manciata di secondi: inutili i soccorsi immediatamente arrivati sul posto, a chiamarli è stato un passante che ha visto la tragedia. Sul luogo dell’incidente anche i carabinieri e i vigili del fuoco.

A metà pomeriggio la tranquillità del panorama collinare è stata squarciata dalle strazianti urla di dolore della moglie e delle due figlie di Franco; hanno percorso di corsa quel breve tratto si strada che si fa spazio tra i campi e incredule si sono dovute arrendere di fronte all’accaduto: il loro amatissimo marito, il loro amatissimo papà era lì a terra, ormai senza vita. Poco distante da lui il trattore, rimosso dai vigili del fuoco. Proprio quel trattore che era fermo da almeno sei mesi, Franco avrebbe voluto sistemarlo fin da subito, da quel giorno in cui si era fermato, la moglie però ogni volta lo faceva desistere. Ma il 71enne era fermo nel suo intento: il trattore doveva essere sistemato, impensabile lasciarlo inutilizzato nel garage. Alla fine Franco aveva vinto la sua battaglia e così il trattore era stato riparato. Era tornato in funzione da pochi giorni, lui lo aveva subito messo all’opera. Il destino si è messo di traverso.
Francesco Alberti

Il dolore della comunità di Gussago. L’uomo lascia la moglie e due figlie

La notizia della tragedia si è subito diffusa nella comunità di Navezze, un piccolo centro dove ancora ci si conosce tutti. I Reboldi sono una delle famiglie storiche della zona, basta fare un giro per vedere come il cognome faccia capolino su molti campanelli. Franco era conosciuto per i suoi modi di fare affabili, sempre cortesi, aveva quel tratto riservato tipicamente bresciano, che diventa ancora più accentuato in quelle zone come Navezze, ma anche come l’altra frazione Civine, dove la vita dei campi ha reso l’esistenza più faticosa. Ora tutta la comunità si stringe in un abbraccio alla moglie e alle due figlie adolescenti di Franco, quella famiglia a cui il 71enne aveva dedicato ogni giorno.

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News