Ufficio postale, anche a Gussago l’estate 2015 porta l’apertura ridotta

Poste Italiane

Anche quest’estate il funzionamento di molti uffici postali di città e provincia, che durante l’anno lavorano a tempo pieno, sarà a singhiozzo. Il provvedimento di Poste Italiane coinvolgerà per i prossimi due mesi 51 uffici sparsi tra capoluogo, Valcamonica, Valtrompia, Hinterland cittadino, Bassa e Franciacorta. L’intervento porterà in alcuni paesi alla chiusura del presidio per l’intera giornata mentre per altri la saracinesca si abbasserà solo sul turno pomeridiano.

A pagare di più lo scotto dei tagli estivi saranno la provincia e i comuni più piccoli e periferici, dove le chiusure riguarderanno un totale di 185 mattinate, concentrate dal 22 giugno al 31 agosto e spalmate su 15 uffici. In città la situazione sarà più rosea, con il totale delle chiusure previste che non supera i 70 giorni e coinvolge 20 uffici. Complessivamente – come emerge dall’analisi del segretario Slp Cisl di Brescia Giovanni Punzi – l’estate 2015 porterà minori tagli rispetto alla stessa stagione dell’anno precedente: 255 giorni contro 368, con un saldo positivo di 113 turni». Per il segretario postale della Cisl il saldo positivo sarebbe imputabile al fatto che «nove dei 16 uffici di cui Poste sta decidendo il futuro, se cioè lasciarli operativi o sopprimerli, non sono stati inseriti nel piano estivo 2015 contrariamente a quanto successo l’anno scorso. Si tratta di Mazzano, Cogozzo, Botticino Mattina, Cogno, San Pancrazio Bresciano, San Martino della Battaglia, Castelletto di Leno, Maderno e Ponte Caffaro. Uffici che nel 2014 erano stati chiusi complessivamente 134 giorni. Piccoli segnali positivi – continua Punzi – arrivano anche dagli uffici periferici di Ossimo Inferiore, San Vigilio di Concesio, Gratacasolo e Clusane d’Iseo, che resteranno aperti 16 giorni in più rispetto al 2014».

Ossimo Inferiore è comunque l’ufficio postale più maltrattato, costretto a scontare 26 giorni senza servizio dal 22 giugno al 31 agosto. La soppressione dei turni pomeridiani toccherà invece quattro uffici cittadini e dodici provinciali. In totale a Brescia verranno a mancare 56 aperture del dopo pranzo, mentre in provincia 216. In città il maggior numero di pomeriggi mancherà all’ufficio di via Cipro, 31 dal 13 luglio al 28 agosto. In provincia la condizione peggiore tocca a Lumezzane, chiuso 37 volte dal 6 luglio al 31 agosto. Per la Cisl, in tema di chiusure pomeridiane, «Brescia potrebbe spendersi meglio, contrapponendo a riduzioni come quella di Lumezzane il potenziamento di uffici “turistici” come Iseo e Salò».
Flavio Archetti

Calendario chiusure pomeridiane ufficio postale di Gussago:
agosto 7-10-11-12-13-14-17-18-19-20-21-24-25-26-27-28-31

Fonte: Giornale di Brescia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News