Non dà tregua il violento maltempo che si è abbattuto sulla provincia di Brescia

Alberi e tetti crollati, allagamenti, strade paralizzate, frane. Non dà tregua il violento maltempo che si è abbattuto sulla provincia di Brescia. I Vigili del fuoco sono subissati dalle richieste di intervento, farvi fronte sui numerosi scenari d’emergenza aperti in contemporanea dalle valli alla Bassa passando per il centro città è impossibile, quindi sono in arrivo rinforzi dai comandi di Bergamo, Lecco, Mantova e Milano, con il gruppo operativo speciale (Gos) per il movimento terra. A Brescia c’è via Sardegna del tutto allagata, acqua fino alle portiere delle auto. Domani, martedì 30 ottobre, scuole chiuse a Brescia, Gardone Valtrompia, Sarezzo, Marcheno e Darfo.

Non solo l’Oglio è ingrossato, anche gli altri fiumi, Mella e Chiese, fanno paura e sono a un livello di guardia. Ma anche il torrente Tufere a Pisogne. Le forti raffiche di vento hanno abbattuto alberi ovunque, dalla Quinzanese a Brescia, dove una pianta caduta in mezzo alla carreggiata ha tagliato a metà via Mazzini. I Vigili del fuoco registrano crolli di tetti a Gussago, Concesio e Brescia, oltre a frane in Val Palot e a Tavernole sul Mella. A Monticelli Brusati il forte vento ha scoperchiato il palazzetto comunale (lo stesso è accaduto a Castelmella) mentre i Vigili del Fuoco hanno soccorso un automobilista rimasto in panne in un cavalcavia allagato in via Sardegna, in città. In via Galvani è crollato il tetto di un’abitazione, per fortuna senza feriti gravi.

Chiuso un tratto di Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola. Chiusa la strada tra Plemo e Sacca per esondazione torrente Grigna. Attualmente è in corso un vertice in Prefettura per vedere come comportarsi. I gruppi di Protezione Civile sono praticamente tutti allertati.

Fonte: ilgiorno.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE!

- iscriviti alle Newsletter di Gussago News per ricevere quotidianamente via email notizie, eventi e/o necrologi
- segui la pagina Facebook di Gussago News (clicca “Mi piace” o “Segui”)
- segui il canale Telegram di Gussago News